lunedì 4 dicembre 2006

Aria Aria

Molti di voi ***grazie, perchè i consigli non interessati sono sembre benvenuti :-) *** mi hanno detto di informarmi bene prima di cambiare aria. Così stamattina sono andato sul sito della città di Vienna (nel link la versione in inglese). Dopo aver fatto qualche ricerca, due giri dell'oca e chiesto un piccolo aiuto a mia mamma per tradurre parole un pochino ostiche (sapete che il tedesco tende a unire le parole facendone di lunghissime), ho trovato la pagina con l'aggiornamento quotidiano sulla qualità dell'aria. La cosa incredibile è che è possibile scaricare i dati di tutti i giorni degli ultimi 6 anni o, per comodità, le relazioni mensili o annuali sulla qualità dell'aria. Poichè è tutto in tedesco, ho potuto dare solo un'occhiata approssimativa ma, da quello che mi pare di vedere, l'inquinamento c'è anche lì ma:
-lo sforamento del limite (50 mcg/m3) è per meno della metà dei giorni rispetto a Milano
-l'andamento delle polveri sembra essere in diminuzione
-il valore delle polveri sottili dipende moltissimo dalla zona della città e uscendo verso la periferia, si abbassano molto i giorni in cui il limite è sforato.
-Piove molto più spesso che a Milano (ricordatevi che a me la pioggia non dà fastidio ;-) ) e sicuramente anche questo contribuisce a migliorare la qualità dell'aria.

Nei prossimi giorni, così faccio anche esercizio di tedesco, cercherò di tradurre il papiro (44 pagine) che parla dell'inquinamento e dei piani anti inquinamento che sono e che verranno messi in atto. Oltre a tutte le varie tabelle con i commenti riferiti al 2005. Per chi volesse per confronto guardare i valori qui di Milano e eventuale altra documentazione (molto più scadente ;-) basta solo guardare la grafica del sito!!) può fare un salto qui per i rapporti giornalieri e qui per la documentazione extra e un minimo di storico (10 giorni). Credo possa essere interessante per capire cosa respiriamo tutti i giorni e quali sono le sostanze dannose nell'aria.

**Update**
Sul sito ChiamaMilano sono riuscito a trovare il numero esatto dei giorni in cui a Milano è stato superato il limite delle polveri sottili nel per il 2005 è stato di 136 giorni. A Vienna come detto c'era grande differenza fra le zone con un picco di 92 giorni in una zona, una media fra i 40-60 giorni nel resto della città e un quartiere con 25 giorni. Sembrerebbero quindi confermato il discorso sull'inquinamento nettamente inferiore...

Update salute: condizioni critiche stazionarie :-( Prenotata visita per mercoledì.

5 commenti:

  1. et voilà..eccomi di nuovo qua.
    ciao ale..ho letto che non stai benissimo..vedrai che tutto si risolve, un abbraccio.
    Tornando al tuo discorso, bé che dire? Ogni tanto penso in quuale luogo emigrerei...ebbene molto probabilmente andrei a vivere a Copenhagen, Amsterdam o al massimo Londra. Città nordiche, ebben si mi piace il freddo, il mare e tanto altro ancora. Come quei localini tipici del nor europa, la loro tecnologia, i punti di incontro.. e tanto, troppo sa raccontare..
    Manu

    RispondiElimina
  2. sembra assurdo ma pensiamo tanto a ciò che mangiamo e ben poco all'aria che respiriamo,e tu hai ragione a ricordarlo.
    Al contrario di Manu non amo il freddo,preferisco il calduccio e il mare :-))

    RispondiElimina
  3. anche io amo molto il mare, anche d'inverno ed é per questo che amo particolamente copenhagen.

    RispondiElimina
  4. Ciao Grissino, come stai oggi?

    RispondiElimina
  5. Sei finito d'ufficio tra i miei link.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P