mercoledì 8 novembre 2006

Internet connection down

Ho la connessione Internet da casa che è out. Deve essere lo switch di palazzo di Fastweb. Speriamo che oggi esca il tecnico come promesso. Ieri sera, tornando a casa in autobus e guardando le vetrine e le strade all'imbrunire, mi è venuto da pensare che quando me ne andrò da Milano me ne fregherà ben poco. Non riesco a trovare nulla a cui io sia particolarmente affezionato e che possa legare a dei ricordi piacevoli. Forse la mia via, se non altro perchè ci ho vissuto per tanti anni, ma nulla più. Oltre a questo mi è venuta proprio voglia di ricominciare da zero. Di ricominciare a scoprire le cose che caratterizzano un posto, le persone, le usanze, i negozi, i luoghi particolari... insomma, sono arrivato alla conclusione che Milano ormai ha ben poco da dirmi. Ho proprio bisogno di novità di qualcosa che solletichi il mio spirito e la mia creatività che mi aiuti a realizzarmi di più. Qui mi sento INCOMPLETO e quindi insoddisfatto.

6 commenti:

  1. posso provare a capirti, ma a volte credo quasi che sia tu stesso ad essere troppo esigente, non ti sei mai posto questa riflessione grissino?
    Forse trovando un equilibrio diveso, vivresti con maggior serenità ... penso ...
    buona continuazione, ciao!

    RispondiElimina
  2. Io sono felice del tuo progetto ma bada che non è detto che la tua vita cambi radicalmente cambiando stato credo che prima di tutto debba forse riuscire tu ad apprezzare le piccole cose che ti circondano e quel che c'è di buono nelle situazioni e nella gente senno temo non vivrai bene da nessuna parte

    RispondiElimina
  3. ciao brontolo!!!
    è per questo che non ti sentivo più? Niente connessione?

    Ma sai quanta gente farebbe chissà che cosa per vivere a Milano?
    Io no di certo, ma ne conosco tanti.

    A parte gli scherzi, se hai voglia di cambiare è giusto che tu ci provi, se il tuo mondo, la tua vita non la senti più come la vorresti pianta tutto e cambiala. Ma fai presto, perchè più tempo lasci passare e più tutto diventerà più difficile

    RispondiElimina
  4. Mavero & Barbara: il problema è che qui a Milano l'unica cosa che trovo di apprezzabile è che ci sono tanti negozi e si trova di tutto. A questo punto preferisco rinunciare a questo vantaggio e averne ben altri. Senza contare che io NON MI TROVO BENE A VIVERE CON GLI ITALIANI. Non perchè abbiano qualcosa che non va ma perchè io sono cresciuto per metà in Svizzera e a casa mia si vive in modo ben diverso dall'italiano medio. Risultato: non ci azzecco mai quando faccio una proposta o lancio un'idea o un menù. C'è poco da fare: io ad una pasta alla carbonara preferisco salsicce e crauti. Rendo l'idea?
    ;-)
    @Fragola: Brontolo? LOL, hai ragione. :-) Spero di trasferirmi presto, forse ti sei persa un mio post di qualche mese fa in cui dicevo che avevo deciso.
    Far chissà cosa per venire a Milano ? Ma che gente conosci? Deve essere proprio conciata male eh eh eh!
    ;-)

    RispondiElimina
  5. P.S.: Sapete dove stavo benissimo e mi sembrava di essere tornato bambino quando andavo a trovare i miei nonni?

    A Bolzano.

    Credo che questo dica tutto.
    :-D

    RispondiElimina
  6. che dire... un luogo, una persona, una cosa... ci è affine quando la sentiamo nostra, altrimenti c'è solo "convivenza" più o meno forzata

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P