sabato 5 agosto 2006

Benvenuti nella nuova era

Sì, da oggi in poi l'Italia non sarà più la stessa. E' cominciata la discesa nel terzo mondo. Discesa economica grazie al poco/nulla di buono fatto dal governo Berlusconi e alle trovate geniali dell'attuale governo. Ma soprattutto il terzo mondo si avvicina grazie alla nuova legge sulla cittadinanza italiana che prevede che una persona possa diventare cittadina italiana dopo soli 5 anni. Questo significa che a questa persona di colpo spetteranno assistenza sanitaria (i cui costi andranno alle stelle), eventuali sussidi di disoccupazione, l'assegnazione di case popolari, e via dicendo. Ah, e la pensione ovviamente! Tutto ciò a persone che hanno pagato solo 5 anni di tasse. A tutto ciò aggiungo anche alcuni brutti segni provenienti da dove lavoro io (gente che se ne va e progressiva riassegnazione di certi compiti). E' proprio il caso che mi dia MOLTO da fare per andarmene prima che qui crolli tutto. Non bastavano i miei problemi di salute. Ora anche tutto questo... E' dura, ma è stupido chiudere gli occhi.

Ho praticamente finito "Il codice Da Vinci". Trovo davvero ridicole tutte le proteste che ha fatto la chiesa. Prima di tutto si tratta di un romanzo e poi qualora fosse anche tutto vero quello che c'è scritto nel romanzo, sono ben altre le colpe più gravi della chiesa... perchè le migliaia di morti della Santa (?!) Inquisizione gridano ancora vendetta. Di certo l'Opus Dei non ne esce bene, ma non credo che l'autore si sia inventato poi tanto. L'estremismo, in tutte le direzioni, è sempre qualcosa di negativo e non si può dire che l'Opus Dei sia un gruppo di persone moderate e equilibrate. D'altra parte, pur non essendo assolutamente comunista, credo ciecamente nel detto di Marx "Religione, oppio dei popoli".

6 commenti:

  1. Prodi poteva affittare uno sdraio e prendere comodamente il sole, rilassarsi e leggere un buon libro; invece, no, ha convocato un nuovo consiglio dei ministri e deciso, tra le altre cose, di concedere la cittadinanza a chiunque risieda nel nostro Paese per almeno cinque anni, il che significa che entro fine anno avremo due milioni di “italiani” in più.

    Italiani che non conoscono la lingua italiana… la storia italiana… le tradizioni locali (in un Paese regionale)… usi e costumi locali… con l’accento non italiano… che non conoscono e non sentono l’inno nazionale italiano… che non hanno festeggiato al rigore di Fabio Grosso ai mondiali… che non sventolano la nostra bandiera…
    Italiani che non vogliono avere come insegnanti le donne… che reputano la donna un essere inferiore persino alle bestie… che professano la religione musulmana (quando noi abbiamo già i nostri problemi con i cattolici)…

    La svendita della cittadinanza romana portò alla rovina l’impero… accadrà lo stesso all’Italia!
    Povera Italia! Si sapeva che i comunisti avrebbero portato il Paese alla rovina!

    RispondiElimina
  2. Welcome to america :-) ecco cosa vuol dire "freedom" in questo paese...il governo che mangia lo stipendio di uno che lavora onestamente per vivere...per poi usarlo ad aiutare un "fratello" piu' povero....e per pagare tutti i viaggetti nei jet privati a chi pulisce il sedere al presidente e a tutti i suoi mangioni.....ma ecco che ci salvano dal comunismo
    :-))

    RispondiElimina
  3. @Fabio: è vero, io non l'ho sottolineato ma la cosa più preoccupante è l'assoluta non-italianità di queste persone. Tanto che l'Olanda, paese apertissimo di per sè (si vedano quartieri a luci rosse, droghe leggere libere, ecc.) ha imposto UN ESAME DI OLANDESE e di CULTURA OLANDESE a chi chiede il permesso di soggiorno. Faremo così anche qui? Per carità, mai imparare da quelli che fanno le cose per bene!!
    @Poliziotta: sbagli. Gli Stati Uniti sono profondamente diversi dall'Europa. Innanzitutto hanno grandissime estensioni e spazi liberi che qui non ci sono. Poi il mercato globale è più grande. Infine ti vedi un arabo provare a dire qualcosa della bandiera americana o snobbare il 4 luglio? ^_^
    Gli Stati Uniti da sempre sono stati una terra di immigrazione ed è giusto. Hanno una storia e sono molto diversi dall'Europa dove invece l'immigrazione provoca moltissimi problemi (non che non ce ne siano negli States ma meno...).
    In ogni caso mi piace moltissimo il detto che compare quando devi dare le impronte digitali e la foto all'immigrazione "Keep America’s doors open and our nation secure". Questo è il concetto che ci dovrebbe essere anche in Italia e in Europa.

    RispondiElimina
  4. caro Grisss...ci saranno pure gli spazi liberi....ma la gente lo stesso rimane senza tetto o vive nei container, in barracche... sotto i ponti...........dovresti vedere la gente che vedo io che abita sotto i portici, i marciapiedi,le panchine ovunque.........e in macchina! e lo so' anche in'Italia ci sono alla stazione ecc...ecc...ma appunto sono stranieri.....qui' la maggioranza sono niente meno che i veterani della guerra del Vietnam....il governo li ha sistemati per le feste....ma loro non si arrendono mai...vendono per strada le bandierine americane che rubano in giro.......vabbe',,ti dico solo,,,vieni a vivere qua', ti accorgeresti la ricchezza americana e quanto sono civili!!
    :-))

    RispondiElimina
  5. Pure io non sono comunista ma concordo con l'affermazione di Marx ... ho visto il film de Il Codice e secondo me tutta l'opposizione della Chiesa non ha fatto che aumentare la fama del libro e poi del film suscitando la curiosità di tanti ...

    RispondiElimina
  6. insisto: se vi sono piaciuti il libro e il film provate a leggere il libro dei tre giornalisti americani dal quale è stato preso lo spunto, il Santo Graal.
    Personalmente lascio sempre un certo margine di dubbio, ma il lavoro dei tre è notevole. Il libro era uscito credo circa vent'anni fa.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P