domenica 2 luglio 2006

Quando è giusto, è giusto.

Quando è giusto, è giusto dire che la sinistra ha fatto bene. Non so se sarà uno specchietto per poi massacrarci di tasse o cosa, comunque la liberalizzazione dei Taxi, la (parziale) fine del monopolio di notai e farmacie è sicuramente qualcosa di ben fatto. Non è possibile impazzire sempre quando si ricerca un Taxi (ma nessuno ha messo il naso a NY dove nel centro praticamente la metà delle auto sono Taxi?!) e, oltre a questo, pagarlo a peso d'oro! Non è possibile essere obbligati ad andare dal notaio per delle stupidate e pagarlo ogni volta a peso d'oro. Si sa che i notai sono una ricchissima casta che per decenni ha incassato tantissimo per "grazia di legge". E che dire dei farmacisti? Se è vero che un loro consiglio è sempre il benvenuto, non abbiamo forse il medico per prescriverci i farmaci cosiddetti "con ricetta"? E per comprare vitamine, preservativi, aspirine, pappe per bambini, spray per la gola, e caramelle balsamiche perchè dobbiamo recarci in farmacia e pagarli uno sproposito? Ma avete visto i prezzi di una farmacia? Da mutuo! La ragione? Nessuna. Non so cosa faranno poi, ma questo pacchetto di provvedimenti mi è piaciuto.

3 commenti:

  1. Si trovo ste riforme in generale buone l'unico che mi lascia perplessa è l'abolizione delle tariffe minime per i professionisti...vedremo come andranno le cose :)

    RispondiElimina
  2. Non sono male, ma non mi convincono fino in fondo.
    Avrei preferito iniziare la dove tocca l'interesse comune di tutti noi, la benzina ad esempio ... in fondo, una persona tipo, quante volte vede e paga un notaio nell'arco della sua vita? Del resto non ho mai nemmeno preso un taxi ... compro pane tutti i giorni, ma posso scegliere tipo e costo ... la benzina no ... alla fine mi viene imposta così com'è.
    Sabato a livigno ho pagato la verde 0,914 o 0,940 ... non ricordo di preciso, comunque diverse vento lire (del vecchio conio) in meno rispetto a quanto la pagavo 30 km più a valle (Bormio) ... una volta rientrato in Italia!

    RispondiElimina
  3. assolutamente daccordo.
    Vedremo il resto, è ancora poco considerando le condizioni in cui versa il nostro paese.
    Mi piacerebbe qualche cosina in pià....Che so, ad esempio tornare a dei contratti di lavoro più umani e dignitosi? Potremmo cominciare con l' abolire assolutamente quella vergogna che sono i contratti di 2 o 3 mesi, ( che tanto 6 fa lo stesso, è vero). Provate ad immaginare la scena di un povero disgraziato che una mattina si reca in banca per aprire un c.c. e chiedere bancomat e carta. "da quanto tempo lavora nella sua azienda?"
    "1 mese..." " ed è assunto..." "per un altro mese...."
    Se grazie a Dio non ho questo problema vedo che troppe persone invece lo l'hanno, eccome.
    Si, apprezzo molto questo primo passo, ma aspetto il resto.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P