domenica 18 giugno 2006

Penultima lezione di sushi

Oggi sono andato alla penultima lezione di sushi. Stamattina non stavo per nulla bene e la notte l'ho passata malissimo ma mi sono trascinato lì. Per fortuna, grazie anche all'aria condizionata fresca (non fredda anche se mi ero portato un giacchino) mi sono sentito meglio. Stanotte con l'afa che c'era facevo davvero fatica a respirare e stasera se capita ancora (anche se oggi sembra meglio) faccio andare l'aria condizionata almeno nella modalità deumidificatore. Ho proprio bisogno di andare al mare.

Alla lezione di oggi abbiamo fatto un pò di sushi arrotolati diversi (con l'alga Nori fuori, con l'alga dentro, molto ripieni, semplici, ecc.) e ho visto due-tre trucchetti che possono migliorare quello che già sapevo fare. Poichè eravamo solo in 10 anzichè 15 c'era un sacco di roba da usare e quindi mi sono portato a casa un vassoione di Sushi da 14 pezzi. Così dopo la zuppa di Miso mangiata là insieme ai rimasugli dei lavori, mi sono sparato anche i 14 pezzi di sushi. STRA-BURP. Una cosa del sushi è davvero incredibile: si digerisce sempre perfettamente e senza alcun problema. Davvero una qualità non da poco e poi ha anche poche calorie. Credo dovrebbero servirlo anche nei centri di dimagrimento. ^_^
Oggi ho notato una cosa che già avevo notato altre volte. Quando guardi qualcuno cucinare, vedi subito se è abituato a farlo da come si muove e da come fa le cose, indipendentemente dal risultato finale. E al corso si vedeva nettamente che la maggior parte degli uomini era lì più per divertirsi che per una passione per la cucina. O quantomeno, non esercitano molto la loro passione dato che li vedi lì dubbiosi a ogni passo, che spargano tutto di tutto ovunque, che non sanno come si tiene un coltello e come si affetta, che ci mettono il triplo degli altri per fare le stesse cose se non in modo peggiore. Insomma, anche cucinare, come molti lavori, necessita di esercizio e manualità che si acquisisce solo se fai pratica.

11 commenti:

  1. grissino non avrei mai creduto di fare una cucina tanto esotica...
    pasta...si in effetti la mangio un po più spesso di una volta a settimana...ma per il resto pesce, verdure etc. non mi aprevano ingredienti tanto particolari...
    cosa mangi tu di solito??' a sto punto sono curiosa...
    per il mio colore...
    he he il nick ha una lunga storia che per ora lascio avvolta nel mistero...
    saluti

    RispondiElimina
  2. Non avevo idea che il sushi avesse addirittura bisogno di "lezioni" :-)
    L'ho assaggiato solo una volta, in un ristorante di Milano: mi ha tenuta incollata al water per una notte intera. Ma se tu ne hai digerito perfettamente 14 pezzi, toccherà ritentare!
    (la maggior parte degli uomini fa molte cose più per divertirsi, ahinoi)

    RispondiElimina
  3. M'hai fatto venir voglia di sushi. Esistono manuali che insegnano la preparazione, senza dover andare ai corsi? Oppure, secondo te è meglio rinunciare al fai da te, in questo settore?

    RispondiElimina
  4. W il sushi :) Al di la di tutto credo che la cosa fondamentale sia la qualità degli ingredienti ... se il pesce è buono e fresco si scusa anche una presentazione imperfetta al contrario una presentazione extra non salva una qualità mediocre della materia prima ( come purtroppo accade in molti risto japan milanesi)

    RispondiElimina
  5. @Acilia: chissà che schifo di Sushi che ti hanno servito ^_^
    In verità va detto che il sushi non è un mangiare a cui siamo famigliari e le prime volte bisogna andarci molto cauti non mangiandone più di due p tre pezzi. Poi ci si sente comunque il "pesce che naviga nello stomaco" e l'alga Nori sembra del cartone immangiabile. Tutto ciò passa verso la 3° - 4° volta quando la sensazione "pesce che naviga nello stomaco" sparisce e l'alga comincia a essere apprezzata per il suo sapore. Stiamo parlando ovviamente di sapoti molto delicati e tenui, soprattutto se nel sushi ci si mette pochissimo wasabi (io non ce ne metto per nulla). Se sei stata in bagno comunque è perchè qualcosa era vecchio o in condizioni igieniche scadenti.
    @Marshall: sì, ce ne sono anche se in italiano non moltissimi. Ti consiglio però prima di provare in qualche ristorante (molti sono anche take away per cui puoi fartelo portare a casa) e dopo, solo allora, se ti piace puoi pensare di fartelo in casa.
    @Barbara: hai perfettamente centrato il concetto!
    :-)

    RispondiElimina
  6. Ciao Grissino sai ancora fare il sushi? Io sono un'autodidatta e ho difficoltà con l'alga nori sebbene la paghi un boato è sempre immangiabile e amarissima. Ti va di consigliarmi come renderla non dico da ristorante sushi ma quanto meno mangiabile :D Grazie

    RispondiElimina
  7. Ciao! Mai avuto un'alga Nori amara sebbene ne abbia prese di tantissime marche. Ma ci fai qualcosa di particolare prima di usarla? Io le tolgo dalla confezione, ci metto su il riso, wasabi, il pesce, arrotolo e infine taglio. Cosí facendo l'alga é come al ristorante. Tu fai qualcosa di diverso?

    RispondiElimina
  8. io nei supermercati ho sempre trovato quelle della Arche e dopo la prima volta con il saporaccio ho provato con il bruciacchiarle un po, poi mettendo il wasabi, poi invertendo l'ordine lato lucido dentro con il riso o fuori... niente sempre peggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io direi di provare a cambiare marca prima di fare qualsiasi cosa. Solitamente le alghe nori che compri son giá tostate quindi usale cosí come sono. Fammi sapere ;)

      Elimina
  9. Ho visto che i coreani le spennellano su un lato con olio di semi di vinacciolo in cui è stata versata una goccia di olio di sesamo e poi le passano per pochi secondi sulla piastra o sopra il tostapane, così da farle diventare un pochino verdi e asciutte. Pare che così siano più buone. Però io sto pensando di addolcirle con salda di amasake. Comunque confermo, le alghe nori non a tutti piacciono e non sono pochi quelli che sputano il boccone al primo assaggio di sushi della loro vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante, peró é un sacco di lavoro extra! Io non ho grandi problemi a mangiarle quindi mi sa che a malincuore continueró a usarle "grezze" anche se alla maniera coreana penso siano piú gustose come dici tu. Il sushi va mangiato poco a poco abituando bocca e... pancia ;)

      Elimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P