domenica 7 maggio 2006

Prima lezione del corso di Sushi

Ora scappo alla prima lezione. Nel pomeriggio o domani vi racconto!
***AGGIORNAMENTO***
Ho appena finito il corso. Eravamo in 15 ma di queste quindici persone, notate bene, solo cinque erano ragazze. Purtroppo non c'è molto da stupirsi, è una tendenza ben nota, ormai è più facile trovare ragazzi appassionati di cucina piuttosto che ragazze. Oggi abbiamo cominciato con le cose base e cioè col riso. La cosa più semplice per farlo è comprarsi l'apposita pentola che in base al peso del riso/acqua immessa, cuoce a vapore il riso. Il riso va ovviamente prima lavato un bel pò di volte finchè l'acqua è chiara. Come riso si può prendere quello giapponese o quello per Sushi coltivato in Italia (più economico, costo circa 2 euro al chilo). Il vantaggio della pentola per riso è che si fa in fretta, non si rischia di bruciarlo o lasciarlo crudo o con ancora dell'acqua sul fondo. Fatto il riso, abbiamo fatto due tipi di sushi molto base ossia un rotolino avvolto nell'alga nera e condito con un pochino di salsa Mirin (se non ricordo male) oppure un triangolino di riso condito con tonnetto secco disidratato con salsa di soya. Anche il triangolino è avvolto nell'alga nera Nori. Pensavo si dovessero bagnare prima ma in realtà si ammorbidiscono da sole prendendo l'umidità dal riso. Da provare l'idea di mettere insieme dei triangolini di riso, cospargerli di salsa di soia e poi saltarli sulla piastra (il nome di questo tipo di sushi proprio non lo ricordo!). Se sono a Milano, la lezione 2 è fra due domeniche.

9 commenti:

  1. Un corso di sushi..che bello!!
    Comunque è vero, ormai la passione per la cucina è passata ai ragazzi..e io devo ammettere che ne sono contenta..voi siete molto più fantasiosi e creativi!!

    RispondiElimina
  2. Adoro il japan sushi e sashimi su tutto il difficile è trovare il pesce freschissimo e sfilettarlo a dovere immagino

    PS Non è che visto quanto piace il sushi alle donne in particolare li c'è una schiera di broccoloni che cercano nuove armi di seduzione ;)?

    RispondiElimina
  3. Il tuo blog è un portento, si possono fare corsi di cucina stando a casa.
    Complimenti per la meticolosità.

    RispondiElimina
  4. Eh Barbara sempre a pensar male...
    ...però vuoi mettere una sera a cena con la tua ragazza/compagna la luce soffusa e tu che sfiletti pesce fresco e parli di salsa di soia e sushimi...
    Devo proprio vedere se qui c'è qualcosa di simile;-))))
    Ciao

    RispondiElimina
  5. sono vegetariana quindi non mangio sushi e neppure le alghe perchè sanno di pesce (sono complicata lo so) ma ho la macchina del riso.. è una svolta per fare gli onighiri con le verdure.. :)

    RispondiElimina
  6. interessante!!

    bravo bravo fa molto fascino l'uomo che cucina!!

    ciao e baciotti!

    RispondiElimina
  7. @Nancy: beh, sì, ma ogni tanto è bello anche farsi cucinare qualcosa. E invece arrivi lì e lei dice "4 Salti in Padella?" A I U T O O O O O!
    @Barbara: saper fare il sushi è sicuramente una qualità in più. Ma dubito che abbia più di tanto effetto sulle ragazze. Te lo dico per esperienza personale... mai incontrata una che si sia innamorata di me perchè non resisteva ai miei dolci ^_^
    @Marshall: grazie ma io di solito non posto neppure le ricette. Diciamo però che voglio dare "un'idea". Poi uno cucina e cerca le ricette che più gli piacciono.
    Emy: esatto, c'è anche il sushi vegetariano con le verdure anche se l'ho preso una volta e non sono riuscito a finirlo!! BLEAH!
    @Tulip: cuccasse anche, oltre a essere fascinoso, sarebbe meglio!
    :-D

    RispondiElimina
  8. Io non mi riferivo infatti a te Grissino ma a chi non cerca l'amore ma si accontenta di una notte di sesso e offrire una cena sushi a casa propria potrebbe essere una buona tattica per molti/e ;)

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P