mercoledì 24 maggio 2006

Naboo, il solito Naboo

Ho saltato un giorno, ora posto tre volte! ^_^
Per ora la palma di ristorante promosso a pieni voti spetta solo al Naboo. E' un ristorante che ho ampiamente recensito QUI e che in tre anni di continui test a sorpresa nei momenti più disparati, non ha mai deluso. Anche ieri sera non è stato da meno. Cucina creativa di alto livello, arredamento tecnologicamente da sogno senza mai cadere nel kitch, camerieri sprintosi, sportivi ma cortesi e professionali. Unica piccola pecca: il servizio (inteso come tempo di arrivo di una portata) alle volte è eccessivamente lungo ma d'altra parte stiamo parlando di piatti fatti al momento, non di una minestra riscaldata. Ieri sera ho mangiato con gusto:
-ravioloni di pesce con salsa allo zafferano e cipollotti (ottimi, lo zafferano nella salsa era anche in pistilli ma non così forte da coprire il sapore del ripieno)
-tonno in crosta di nocciole con marmellata di mirtilli
-tortino caldo con cuore fondente e pallina di gelato al pistacchio (/un cavallo di battaglia del locale).
con due bottiglie d'acqua e cestino del pane con focaccina fresca: 40 euro. Francamente un pò caro rispetto alle altre volte anche se l'esperienza visiva e gustativa è di livello assolutamente superiore. Spero solo che non si facciano troppo prendere la mano sui prezzi perchè sarebbe un peccato. Un locale assolutamente da provare magari trattenendosi dal prendere i secondi più costosi. Se si va in economia è possibile anche mangiare una pizza ma in questo caso consiglio di accontentarvi di un primo e un dolce (che però per 7,50 mi sembra un pò caro...).

3 commenti:

  1. ciao Ale, ripasso con più calma.
    Buon viaggio e buon lavoro!

    RispondiElimina
  2. Ciao Grissino,
    scusa ma ti ho letto solo ora sul post di Tulip.
    Anni fa ci fu una trasmissione in cui misero a confronto vari marche di yogurt, fra cui ricordo bene Scaldasole e Yomo. Furono presentate una serie di analisi fatte sulla composizione e la qualità dei prodotti.
    Scaldasole risultò di gran lunga migliore di tutti, sia per l'enorme quantità di fermenti lattici (anche della migliore qualità), sia per valori nutrizionali ecc.
    Yomo risultò seconda, anche se con notevole distacco.
    Ciao
    Rob

    RispondiElimina
  3. Ottimo resoconto.
    Hai mai pensato di fare l'ispettore delle guide Michelin?
    Ne sono carenti. Provaci.
    fine 3a puntata.

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P