mercoledì 19 aprile 2006

Regali dagli Stati Uniti!!!

Oggi è stata un'ottima giornata. Non solo sto meglio e sono riuscito a fare una brevissima passeggiatina (impensabile fino a lunedì), ma mi sono anche arrivate le cose che avevo spedito al mio amico in Arizona e che mi ha portato sua moglie! Innanzitutto una bandiera americana bellissima e gigantesca che pensavo fosse normalissima e invece è fatta negli Stati Uniti (di solito è tutto fatto in Cina!) da questa ditta QUI che si vanta addirittura essere la produttrice della bandiera che fu issata a Iwo Jima nella seconda guerra mondiale.
Our flags supported our armed forces as they landed on the beaches of Normandy, and rolled through the European Campaign. They were there as our service men and women bravely turned the tide in the Pacific. In fact, it was a Valley Forge Flag that was raised on Mt. Surabachi on Iwo Jima. Our flags have been involved in the Korean Conflict, the Vietnam War, the invasion of Panama, Somalia, and the most recent wars. Our flags are with our troops—and we support them.

La bandiera è cucita, con le stelle ricamate ed è fatta in un nylon speciale molto resistente, che si asciuga in fretta.Beh, per ora la tengo in camera, magari in futuro ci sarà posto nel mio giardino! Poi mi è arrivato l'orologio solare della Casio che ho pagato appena 22 euro e che, sorpresa, ha pure il datario in italiano! Beh, non è che sia chissà che orologio però contando che gli Swatch ormai costano cifre assurde pur essendo orologi di plastichetta con una cornice metallo, questo ha un ottimo rapporto prezzo prestazioni. Impermeabile fino a 100 metri, led per illuminare il quadrante di notte, doppio orario (analogico e digitale così se vado negli States posso impostare l'analogico sugli USA e lasciare il digitale sull'Italia) e, caratteristica principale per cui l'ho preso, funziona a energia solare e quindi dovrebbe tenermi compagnia per lungo tempo senza che debba cambiargli la batteria.Mi sono poi arrivati tre libri di cucina con ricette a base di zucca.Il primo (Pumpkin Lovers Cookbook) è piuttosto grezzo, in pratica dei fogli rilegati con una spirale di plastica, tuttavia sembra fatto con cura e sembra contenere alcune buone ricette. Alcune sono inserite in più varianti in modo da poterle provare con precisione. Il secondo libro è Pumpkin Butternut & Squash che presenta bene ma le cui ricette non mi convincono un granchè. Ad ogni modo sono sicuramente da provare il "pane lievitato alla zucca e uvette" e i "biscuits campagnoli alla zucca". I biscuits non sono biscotti ma dei specie di panini morbidissimi che assomigliano esteriormente agli scones.Il terzo e ultimo libro (The Pumpkin Cookbook) è quello che globalmente mi convince di più, sia perchè ha delle belle illustrazioni, sia per la qualità delle ricette (comunque da provare!!).Infine, oggi ho ricevuto un simpatico biglietto d'auguri della mia capa a NY. Sulla prima facciata c'è scritto "Chicken soup now..." (seeeee, magari mi avessero dato la zuppa di pollo all'ospedale!!) e poi dentro "Chocolate later * Get well soon!". Eh eh, adattissimo a me che sono cioccolato dipendente! Inoltre mi ha scritto che mi ha mandato un pacchettino con un piccolo genere di conforto (immagino cioccolato) in ufficio. La mia capa è davvero speciale, l'ho sempre detto e lo ripeto. Inoltre non solo è sensibile sul lavoro e fuori ma è anche SVEGLIA, non come qualcuno qui in Italia che mi ha detto "ah, ma pensavamo fossi andato sabato in ospedale a fare delle analisi". Ma sì, come no, tutti vanno a fare le analisi in ospedale di sabato... Concordo con mio papà che dice che il problema dell'Italia sono i manager: quelli intelligenti e capaci sono una parte infinitesima del totale. Così al solito ci facciamo battere dagli altri o dagli americani. Ce lo meritiamo. Vi risparmio la solita frasetta che stavo per scrivere! ^_^

5 commenti:

  1. Sorpresa Alessandro! Sei su Radio Simplicissimus:ti auguro buon ascolto!
    http://radio.simplicissimus.it/2006/04/_nella_puntata_.html

    ciao!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Gianna!!!!! Che bella sorpresa! Mi ha fatto molto piacere. Mi sono scaricato il file!
    :-)
    Come detto nell'altro commento, appena dopodomani mi ritorna la macchina fotografica digitale ti mando le etichette del mio viaggio negli USA e dell'ospedale.

    RispondiElimina
  3. Oggi c'era anche un bellissimo sole e caldino... sicuramente questo ha contruibuito a migliorare la giornata dai di la verità?! Amerai la pioggia ma il sole mette di buon umore ;)

    PS T'è venuta la mania della zucca?

    RispondiElimina
  4. Quante belle cosine in quel pacco...

    ci credo che ti senti meglio...

    ehi un bacione!!

    RispondiElimina
  5. @Barbara: più che il buon umore che non è intaccato dalla pioggia, il sole mi ha fatto piacere perchè così sono uscito più tranquillamente senza paura di prendere freddo in questa delicata fase di convalescenza.
    Sì, mi è venuta la mania della zucca. Se si potesse comprare in scatola come negli Stati Uniti la userei spessissimo perchè mi piace molto il suo sapore dolce. Invece ogni volta mi tocca faticare a tagliarla (con tanto di vescica sul dito) e perdere tempo cuocerla. Vero che quella in scatola non è come quella fresca ma ci si mette davvero parecchio a fare la puré di zucca.
    @Tulip: eh sì, anche la parte spirituale necessita di un aiuto ogni tanto!!

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P