giovedì 19 gennaio 2006

Si accettano elemosine in buoni pasto

Oggi dopo tanto tempo ho rifatto un giro in pausa pranzo. Sono passato a prendermi un bretzel gigante da Delicatessen (che ha ancora aumentato i prezziiiiiii anche se almeno la qualità è rimasta invariata) e quindi sono andato da FNAC dove c'erano un sacco di cartelli con scritto Sconti! Offerta! eccetera eccetera. Mbè, ma a vedere bene non c'era un bel tubo di offerta: i dvd negli scatoloni erano scontati del 30%, peccato che lo sconto fosse sul prezzo iperbolico di listino. Per i libri la situazione era la seguente: i libri in offerta a 1 euro erano dei rifiuti di fondo di magazzino. Quelli scontati del 50% erano dei fondi di magazzini con tutte le copertine luride e con le orecchie. Ma stiamo scherzando? ma che offerte sono? Devo stamparvi qualche paginetta da Amazon.com per farvelo capire? Lì sì che ci sono offerte con libri nuovi (dico NUOVI) a partire da 1 dollaro (dicasi meno di 1 euro!!). Ma lo sapevate che in Italia le case editrici hanno fatto un cartello per cui qualche tempo fa è stata approvata una legge per cui una libreria non puo vendere libri nuovi con uno sconto maggiore del 15%?! SCANDALOSO. Ma dov'è la libera concorrenza e l'economia di mercato?! Ancora una volta la stessa storia: siamo uno stato con economia socialista (basta anche vedere la ridicola trattativa messa su in questi giorni fra sindacati metalmeccanici e Confindustria...). Ancora una volta abbiamo una mentalità da formica e il solito giornalista pirla di turno fra poco ci avvertirà che gli italiani leggono poco. Chissà perchè? E questa volta aggiungo che la situazione in Francia non è granchè diversa: lo sconto massimo sembra essere sempre intorno al 5%. Ma perchè devo sempre arrivare a dire che negli Stati Uniti le cose funzionano ben diversamente. Ma dai...
Infine una chicca. Tornando verso l'ufficio sono passato dal metrò e vedo un mendicante con un cartello "Si accettano buoni pasto". Che altro c'è da fare se non scuotere la testa?!

P.S.: E' arrivato alla mia capa il libro sul Gingerbread che ho ordinato su Amazon.com e ho trovato su Amazon.fr un bel libro di Pierre Hermé sul cioccolato: magari quando vado a Parigi me lo prendo. Ho infine trovato l'idea per una torta spettacolare su www.wilton.com : a breve vi faccio vedere la mia versione!!

1 commento:

  1. Mah i saldi si sa... botta di fortuna trovare qualcosa che ci interessi davvero scontato. Sinceramente online compro molto meglio :)

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P