venerdì 6 gennaio 2006

Pensieri serali...

Ho finito di vedere Ronin, un bel film che non conoscevo e che avevo perso per strada. Ho finito di mangiare e sono pure riuscito a far venire perfette le cozze gratinate, con una croccante panatura ma non secche dentro. Ho sfornato dei brownies al cioccolato fondente e li ho ricoperti di cioccolato bianco. E ora la mia serata si avvia alla conclusione con giusto 5 minuti di giretto sotto casa con la mia dalmata. E domani è sabato. Lunedì si torna a lavorare. E il mio umore è davvero basso basso, solo sollevato dalla consolazione che mi sto finalmente riprendendo dall'influenza e torno a fare tutto normalmente. Non va quello che mi circonda. Non va la città, non va il lavoro, non va il ritmo con cui girano le cose. Non vanno neanche alcune persone da cui sono rimasto molto deluso. A intervalli regolari bisogna tirare le somme e all'alba dei 34 anni non si può più pensare "andrà meglio, devo solo avere pazienza". La pazienza è finita, è bene farsi un pò di propositi che rimangano qui scritti e a mio sprone per cercare di rimettere sui binari che voglio la mia vita. No, chiariamo, non è che io sia messo male. Ho un lavoro con un discreto stipendio, una bella casa insieme ai miei genitori con cui vado d'accordo, pochi ma buoni amici ma tutto gira male, non come vorrei io. Tanto per cominciare, sono stufo di fare quel merdoso lavoro di helpdesk in ufficio. Ho studiato per lavorare sulle reti e sui server e non per fare da balia a persone che non metteno il minimo impegno per entrare nella logica di funzionamento dello strumento che gli serve per fare soldi. Sono stufo di tornare a casa e vedermi circondato da auto, persone che rompono le palle. Non puoi andare in giro guardando la luna e le stelle e sentire il profumo della notte perchè tutto quello che senti è odore di smog e se non guardi davanti più che bene, rischi di andare sotto una macchina. Non si può aspettare diversi minuti primi di attraversare una strada. Sono stufo di dover prendere la macchina o il mezzo pubblico e metterci le mezz'ore per spostarmi in qualsiasi posto. Sono stanco dei miei problemi di salute che con l'inquinamento che c'è in questa città non miglioreranno mai. Sono stanco di uscire e avere solo cemento e cemento. Voglio una casa con un prato dove lanciare una pallina alla mia dalmata; una casa con a fianco un bosco dove camminare sentendo i rumori della natura cinque minuti dopo essere tornato a casa dal lavoro. Voglio che la casa abbia una bella rimessa per trovare sempre parcheggio, scaricare la spesa con calma anche quando piove e mettere al riparo la bicicletta con cui fare qualche giretto senza rischio di venire investiti. E sul retro della casa un piccolo orto per improvvisarmi contadino e vedere che far crescere qualcosa è difficile ma poi dà tanta soddisfazione. Questa è vita. Questo è quello che devo riuscire a ottenere anzi che VOGLIO OTTENERE A TUTTI I COSTI. E' quello per cui voglio impegnarmi da qui in poi. Ce la devo fare, non posso stare imprigionato in questa città. No, mi sento ogni giorno più soffocato non solo da Milano ma anche dallo stare qui in Italia. Italia, un paese che non sento più mio, in cui non mi trovo più a mio agio. Ho bisogno di cambiare...

3 commenti:

  1. che strana descrizione che fai di milano. è così brutto abitare li? io abito in pianura, in un paesino ed è proprio il contrario che come lo descrivi tu. pensa che alla mattina mi sveglio perchè i passeri fanno casino! tipo biancaneve! :-D

    RispondiElimina
  2. Qui invece il martedì alle 6.30 ti svegli con lo schianto dei vetri rotti che sono gettati sul camion dell'AMSA. L'autobus non lo sento neanche più visto che circola tutti i giorni...

    Non so se Milano sia una brutta città. Molti ci stanno bene perchè offre molto come locali, discoteche, cinema, musei, ecc. Ma io cerco altro e per me sono molte di più le cose negative.

    RispondiElimina
  3. Bravo Grissino , come ti ho già scritto altrove è questo lo spirito giusto secondo me... se vuoi che le cose cambino sei tu il primo a doverti muovere in tal senso ... in bocca al lupo!

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P