martedì 24 gennaio 2006

Ma che gente!

Se c'è una cosa che mi fa imbestialire è quando colleghi che mi vedono tutti i giorni da più di due anni mi salutano con "Ciao Rossi". MA DICO?! Nessuno ti ha insegnato che le persone si salutano per NOME? (a meno che uno voglia usare una formula di riguardo ma non è questo il caso e comunque con i colleghi negli Stati Uniti ci chiamiamo tutti per nome dal collega propriamente detto al manager...).

E' uscita la nuova versione delle Nike Air Max ora non più chiamate in base all'anno ma con i gradi e cioè 360. Già disponibili anche in Italia, non brillano per originalità ed estetica. Francamente Nike poteva fare di più. Soprattutto evitare quella terribile banda trasparente che sa tanto di vecchia plastica 5 minuti dopo aver preso le scarpe. Va benissimo i cuscinetti a vista ma almeno tingi in tinta la suola con la parte superiore. E comunque anche la parte superiore non si distingue per originalità dato che ci sono altri modelli con design simile se non identico. Non parliamo poi dei colori: rosso per lui, blu per lei in entrambi i casi con brillantini sbrilluccicosi mischiati alla parte colorata. Disgustorama.
Insomma, una (grossa) delusione. Consoliamoci col sito costruito per l'occasione: http://www.nike.com/nikeair/us/ in cui è possibile rivisitare tutti i modelli della serie Nike Air Max e vedere l'evoluzione della tecnologia Air nel corso degli anni. Per gli appassionati è anche possibile condividere la foto delle proprie Nike Air
:-)

4 commenti:

  1. Decisamente non mi entusiasmano ste nuove Air :/

    PS Io odiavo essere chiamata per cognome anche a scuola... per fortuna lavoro in un posto piccolo oltretutto il mio cognome è anche il nome dell'azienda... sarebbe proprio da ridere se mi chiamassero per cognome !

    RispondiElimina
  2. te lo dico sotto voce perchè so che poi nn sarai più mio amico.. ma io nn ho mai avuto un paio di nike in tutta la mia vita.. sai .. per coerenza.. :)

    RispondiElimina
  3. Barbara: ce le dovremo tenere almeno per un annetto ^_^ Speriamo escano con altri modelli più carini. Poi secondo me terranno sul mercato anche gli altri modelli.

    Emy: Coerenza? WHAT?! E cioè? La solita storiella che Nike sfrutta i lavoratori? Sì, anche gli altri. Ormai anche gli stilisti fanno fare le scarpe in Cina anche se in stabilimenti selezionati con una certa qualità. Stai tranquilla che tutto quello che compri e che non è fatto in Italia (e cioè la maggior parte della roba) è fatto da qualcuno più o meno sfruttato. Ho indovinato?!
    Comunque non me la prendo, sei tu a perderci, Nike mica mi passa la provvigione!
    :-D

    RispondiElimina
  4. e chi ti dice che io compro le marche degli stilisti.. io sono una che prima di comprare qualcosa guarda sempre il cartellino d'origine caro mio.. mica compro le cose a cazzo e faccio solo finti moralismi.. o compro fregandomene come fanno quasi tutti...

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P