venerdì 20 gennaio 2006

Affidabilità

Tutti abbiamo dei dubbi. Il mio di oggi è:

Quanto è affidabile una ragazza che a 31 anni non ha mai lavorato perchè ancora studia al conservatorio?

6 commenti:

  1. ?! Forse non capisco la domanda... credo il conservatorio siano tanti anni e sia molto difficile ma per il resto...che c'entra l'affidabilità? Ecco magari non prestarle dei soldi ma può essere benissimo un'artista che insegue un sogno mica sono da condannare no? Anzi secondo me alcuni sono molto più felici e vivono meglio di altri che hanno il loro bel lavoretto sicuro ma che non amano e sono costretti a andare in ufficio ogni giorno sempre più depressi :) Finchè si riesce inseguire i prpri sogni è fantastico! Se poi uno ha le possibilità per farlo perchè no?

    RispondiElimina
  2. Beh, sì, sono tanti anni ma dovresti aver iniziato presto. A 30 anni forse uno dovrebbe già avere qualche piccolo progetto in testa e aver messo qualche soldo da parte. O mi sbaglio?
    Troppo facile seguire i propri sogni con i soldi di papà... ^_^

    RispondiElimina
  3. Non sono d'accordo.

    Odio queste "regole sociali" ... dovrebbe?

    Secondo me ognuno è libero di vivere come meglio
    crede se ha le possibilità fa benissimo a cercare
    di perseguire i suoi sogni.

    Non amo chi giudica la vita altrui ergendosene
    a giudice. Ognuno deve trovare la propria chiave
    per essere felice e cercare di esserlo.

    Non sempre avere un pò di soldi da parte è sinonimo di affidabilità, sono stata con un
    ragazzo senza una lira che tentava di fare lo
    scrittore ... conosco moltissimi artisti che
    guadagnano o meno a seconda del momento o non
    vedono mai una lira ma non desistono. tanto di
    cappello. Secondo me è più facile acconentarsi
    di fare qualcosa che non ci piace solo per
    star tranquilli economicamente che tentare
    di provare a fare ciò che ci piace davvero .

    RispondiElimina
  4. Inseguire i propri sogni è giusto e sacrosanto, ma non mi sembra troppo corretto farlo mentre si vive sulle spalle di un altro. Si può sognare di diventare scrittori, violinisti o quel che si vuole facendo nel contempo un lavoretto qualunque che ci permette di vivere in modo indipendente la nostra vita. Se poi realizziamo il nostro sogno ancora meglio.

    RispondiElimina
  5. Infatti Seifer. Proprio quello che intendevo. A me non interessa che lavoro faccia lei ma a 31 anni un minimo di indipendenza economica la si deve avere. E la casa col mutuo quando la compri? A 35? Poi certo, ci sono quelli che anche se lavorano spendono tutto o peggio c'è gente che vive alla giornata. Ma io non sono così. Non voglio finire a fare il barbone e neppure a mangiare schifezze in un buco pieno di scarafaggi. I sogni sono importanti ma le bollette a fine mese di più!

    RispondiElimina
  6. :)La pensiamo diversamente, del resto credo che
    io e te siamo caratterialmente molto diversi e quindi credo sia normale !

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P