giovedì 11 agosto 2005

Shopping a Parigi

Purtroppo non ho avuto grandi occasioni di shopping durante la settimana dato che non sono venuto a Parigi in vacanza ma per lavoro. In ogni caso mi sono dato da fare e ho qualche piccolo suggerimento da darvi. Prima di tutto fate un salto alle Galeries Lafayette Haussmann ( http://www.galerieslafayette.com ) dove potrete vedere una spettacolare cupola su cui si affacciano tutti i piani del centro commerciale: vi allego la foto che è più esplicativa di mille parole.


Comunque non aspettatevi prezzi convenienti. Per CD/DVD/libri è meglio andare da Virgin o FNAC. I DVD,anche quelli in offerta speciale, non scendono mai sotto i 9,90 quindi fra la mancanza della lingua italiana e il costo uguale o superiore all'Italia, non so quanto vi convenga comprare dei film a meno di trovare dei cofanetti particolarmente curati (cosa che in Italia è un miracolo). Per la musica mi hanno detto che va meglio ma poichè non mi interessa più di tanto, non saprei darvi dei titoli e dei prezzi. Comunque, per farla breve, prendete il metrò 1 (giallo) fino al capolinea dell'arco della Defense.
L'arco della Defense è una scultura gigantesca, spettacolare come gli edifici intorno alla piazza. Appena scendete dal metrò salite su a guardare la piazza e entrate sulla sinistra nel palazzo a forma di piramide: troverete un grandissimo FNAC con un sacco di DVD, libri e CD musicali. Finito lì, riscendete giù al metrò per dirigervi verso il centro commerciale Les Quatre Temps (si entra direttamente dalla stazione del metrò). Devo confessarvi che non ho mai visto un centro commerciale così grande. Su tre giganteschi piani avete circa 250 negozi letteralmente pieni di tutto (vestiti, gioielli, giocattoli, brico, libri, ristoranti, snack bar, ecc.) compreso un supermercato Auchan su 2 piani e un Virgin Megastore per CD e DVD. In breve, potete trovare tutto ciò che vi serve in un unico posto. Io ho comprato due set di pentole Tefal Ingenio (quelle coi manici staccabili) che costavano nettamente meno che in Italia, una polo carina (in saldo a 10 euro), un bellissimo libro di cucina (28 euro) e una coppa Hagen Dazs
con una base di veri brownies, due palline di gelato alla crema con pezzettini di brownies, salsa al cioccolato, panna e nocciole caramellate (6 euro). Ci sono anche diversi grossi negozi di sport e curiosando ho trovato alcuni modelli di Nike che non sono usciti in Italia. Peccato per i prezzi uguali o maggiori che da noi: i modelli che mi piacevano viaggiavano fra i 150 e i 180 euro. Questo è quanto ho potuto sperimentare: purtroppo so benissimo che Parigi ha ben altre potenzialità ma il tempo per lo shopping purtroppo è stato tiranno. Sarà per la prossima volta.

2 commenti:

  1. Ah... Parigi... che nostalgia...
    I gatti, i tetti, il selciato bagnato, le croissanterie, i musei, i vicoli, i negozietti, le baguette, le crepes...
    Ho lasciato là un pezzo di cuore... e un anno di studi...
    bello bello...

    Io andavo sempre a fare acquisti al discount, ero una povera studentella con micro-borsa erasmus... ma c'era un'ottima compote de pomme!! yummm!!!
    Ma nei grandi magazzini ci entravo lo stesso, giusto per guardare, hanno degli allestimenti fantastici soprattutto a Natale...

    RispondiElimina
  2. Forse era la stessa catena di discount dove sono andato io due anni fa. Aveva degli ottimi prodotti a proprio marchio e mi era dispiaciuto non aver fatto una spesa più ricca prima di tornare a casa (c'erano i miei amici che rompevano che erano stanchi di camminare!!).

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P