domenica 21 agosto 2005

Non so... (perle femminili)

Sono tornato ieri notte dalla mia settimana in Calabria. I due Eurostar che ho preso sono arrivati in gran ritardo (40 e 30 minuti) per fortuna avevo 1 ora e 15 fra i due... Il tutto condito con temporale improvviso a Milano mentre aspettavo il tram (mi sono rifugiato in metrò). Dati i tempi, circa 11 ore e mezzo di viaggio, ho "ponzato" parecchio ;-) e ora riporto qui fedelmente i miei pensieri. Il resoconto della Calabria più tardi. Intanto gustatevi due foto fatte dal treno:

Non so come facciano certe donne a comprarsi riviste tipo CHI, NOVELLA 3000, STAR TV e simili e leggerle pure con gusto!
Non so perchè ma trovo le mogli di due dei miei migliori amici delle rompicoglioni terrificanti. La prima chiama sempre il marito per chiedergli dov'è, cosa sta facendo e quando la passa a prendere o quando torna a casa. La seconda rompe le palle a ritmo continuo lamentandosi e facendo uscite favolose tipo "ma devi proprio bere quel bicchiere di Pepsi? Devi dimagrire!" scordandosi che i suoi piatti navigano spesso in un dito d'olio. Altra sua perla: "preferisco rinunciare al dolce e cucinare più saporito..." peccato che a parità di peso i grassi abbiano il doppio delle calorie degli zuccheri.
Non so perchè ma la maggior parte delle donne sono sempre lì a lamentarsi di quanto desiderino un ragazzo o un marito romantico, descrivendo situazioni così mielose che farebbero cariare i denti a un'ape.
Non so perchè ma la maggior parte delle donne giudica poco femminile il vestirsi sportivo quando poi ne vedi molte in tailleur che bestemmiano, si muovono o parlano da maschio. Comincia a muoverti con grazia, a parlare come si deve, a muoverti come una farfalla in casa. Poi riparliamo di femminilità. Femminilità non è tacchi a spillo e smalto sulle unghie: quelli li può mettere anche un travestito...
Non so perchè ma c'è certa gente che asserisce che i dolci fanno male e sono poco salutari e poi compra tonnellate di merendine per la colazione di tutti i giorni e delle sanissime patatine per il pomeriggio.
Non so come sia possibile che le stesse persone che candidamente affermano di essere contrarie ai dolci in quanto poco sani, poi servano alimenti fritti due o tre volte alla settimana...
Non so come si possa portare come regalo a dei bambini un pacchetto di merendine Mr.Day e uno di schiacciatine giustificandoti con "Ai genitori non va che si diano dolci ai figli". Io te li tirerei in fronte entrambi: in primo luogo per la pidocchieria ma soprattutto per lo squallore dei prodotti... e poi le merendine non sono dei dolci?

Ebbene sì: queste cose le ho viste o sentite. Che tristezza... e ODIO le persone che ti fanno regali stupidi solo perchè si sentono in dovere di farli.

9 commenti:

  1. ehy! bentornato... vedi che la vacanza ti ha disteso i nervi ;-) ma non dovevi andare a rimini? io non ho ancora fatto 1 g di vacanza, ma mi sa che a gennaio mi rifarò con un bell'intensive course a UCSD. ciao!

    RispondiElimina
  2. A Rimini in settembre
    ;-)

    Aspè, cos'è l'UCSD?! Sembra una cosa militare americana ^_^

    RispondiElimina
  3. University Columbus San Diego! Sto guardando quello perchè diversi amici ci sono andati e ha un corso specifico per universitari (e per le ragioni di cambio che hai scritto anche tu). Ma se hai un buon corso di inglese da consigliarmi lo apprezzo molto!

    RispondiElimina
  4. ooops! california, non columbus... scuuusa!

    RispondiElimina
  5. Credo sia l'Università in cui ha studiato mio cugino. Però lui si è laureato in medicina dello sport o qualcosa del genere. Ora è tornato in Svizzera.
    Mah, dipende se vuoi imparare l'inglese, anzi l'americano, per conversazione o se ci vuoi fare delle traduzioni. Per la conversazione, basta che fai una vacanza un pò prolungata e vedrai che miglioramenti!
    :-)
    Parlare e sentire l'inglese tutto il giorno aiuta tantissimo. Se invece è una cosa più seria, allora mi spiace ma non saprei aiutarti...
    :-(

    RispondiElimina
  6. l'obiettivo principale sarebbe quello di tenere interventi a conferenze e ho visto che lì c'è un corso di academic english, ma prima mi decidere mi informerò meglio su altre possibilità...

    RispondiElimina
  7. Odio di baso le cose fatte "per dovere" assolutamente ... regali in testa o si fanno con il cuore , pensando a chi li deve ricevere oppure molto meglio evitare secondo me.

    RispondiElimina
  8. Sapessi l'incazzatura che mi aveva fatto prendere la stessa persona l'anno scorso. Mi aveva chiesto cosa desiderassi per Natale. Le avevo detto "dò un'occhiata e vedo". Giro, giro e temporeggio cercando di scegliere al meglio. Questa comincia a richiedermelo più volte: si capisce che non vede l'ora di liberarsi da questo impegno. Alla fine, alla mattina dell'ultimo giorno, proprio quando avevo scelto il mio regalo ossia delle formine di plastica per cioccolatini (5 euro...) si presenta questa con un pacchetto di una profumeria. Non immagini che accidenti ho tirato: mi sono trovato uno stupidissimo bagno-doccia di non so che profumo famoso anzichè la formina per cioccolatini che desideravo.
    GRRRRRRRRRRRRRRRR!!!!
    Ovviamente il bagno-doccia è ancora fra i piedi nel mio armadietto del bagno. ^_^

    RispondiElimina
  9. "descrivendo situazioni così mielose che farebbero cariare i denti a un'ape." hehehehehehehehehe :-) queste sembrano le mie parole ogni volta che sento le mie amiche parlare dei loro fidanzati :-P
    "Non so perchè ma la maggior parte delle donne giudica poco femminile il vestirsi sportivo quando poi ne vedi molte in tailleur che bestemmiano, si muovono o parlano da maschio. Comincia a muoverti con grazia, a parlare come si deve, a muoverti come una farfalla in casa. Poi riparliamo di femminilità. Femminilità non è tacchi a spillo e smalto sulle unghie: quelli li può mettere anche un travestito..." LOLOLOLOL :-D 10000000% d'accordo :-D

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P