domenica 31 luglio 2005

La pioggia...

Finalmente è arrivata la pioggia. Ho sempre amato la pioggia. Mi piace l'odore di umido che sale all'inizio, mi piace lo scrosciare sull'asfalto. Quando fa caldo mi viene voglia di fare una danza della pioggia! ^_^ La pioggia è acqua. L'acqua che dà vita ad ogni essere animato e quindi come non apprezzare questo dono del cielo? Purtroppo in città la pioggia porta per lo più traffico incasinato e persone isteriche. Ma in campagna è bellissimo passeggiare nei boschi, nei campi durante e dopo i temporali. Tutto è acquoso o brilla di una luce particolare e, se mai un giorno mi verrà regalata questa grande opportunità, metterò a dura prova la mia macchina fotografica digitale nel catturare quanto di meglio ci regala questo evento atmosferico. Per ora vi lascio al riflesso degli alberi su una ringhiera bagnata. Cliccando su entrambe le foto, potete caricarne la versione a media rioluzione.
P.S.: Prima che venisse a piovere, ero molto malinconico per motivi di "singletudine" (credo che capiti regolarmente a tutti i single) ma di questo ne parlerò nei prossimi giorni...

Collezione Nike autunno 2005

E' uscita (almeno virtualmente) la collezione autunno 2005 della Nike per le ragazze. Credo saranno particolarmente felici quelle ragazze che erano timorose di trasformare il loro piccolo piedino in un anfibio (OMG!) comprando un paio di Nike classiche visto che per i nuovi modelli Nike ha scopiazzato a destra e manca il modello tipo "pugilato" che va tanto di moda. Mi riferisco a questo (Sprint Sister), che è disponibile in una valanga di colori compreso oro e argento così vistosi da flasharti la vista solo a vederli sul web:

Per fortuna Nike non ha tralasciato di fare una versione Shox (Shox Rival) un attimo più moderna e tecnologica, adottando il meccanismo Shox in versione a profilo ultrabasso praticamente invisibile. Anche qui i colori si sprecano compresi l'oro, l'argento e quelli con decorazioni "da bambolina" (cliccare per ingrandire le immagini).

Per maggiori informazioni anche sui capi di abbigliamento, clicca QUI. Sito consigliato anche agli uomini visto che ci sono dei bellissimi wallpaper con delle altrettanto belle ragazze vestite sportive! ^_^ (sezione Borsa delle Meraviglie)

sabato 30 luglio 2005

Che caldo in cucina!

L'altro giorno ho risposto in modo poco convinto a mio papà che asseriva la necessità di mettere un condizionatore anche in cucina. Effettivamente se uno cucina poco è inutile. Ma se uno vuole fare delle belle cose tutto l'anno, è necessario. Con questo caldo è impossibile lavorare col cioccolato. La pastafrolla quasi si disintegra e quando uno cucina esce dal locale come se avesse fatto uno sauna. D'altra parte, mica si può fare a meno di cucinare, no? ^_^
Stasera ho ospiti e ho messo sotto la macchina del pane a frmi la pasta di pane. Poi farò una torta salata. Nel forno invece sta cuocendo una crostata di ricotta di cui poi vi posterò la foto. Non è granchè perchè la pasta frolla era letteralmente una biscia (ah ah ah, mi scuserà Biscetta ma la sensazione era quella!) e ho dovuto più volte metterla in freezer per poterla stendere e fare le decorazioni.
Oggi a mezzogiorno ho visto Super Size Me ossia quel documentario di quel tizio che ha deciso di mangiare per un mese Mc Donalds per "vedere l'effetto che fa"!!!
Il documentario fila via liscio, non è noioso ed è abbastanza interessante. Per un appassionato di cibo come me è anche molto simpatico. Ogni tanto si sconfina un pò troppo in una visione di parte ma in linea di massima quello che viene detto è giusto. Ottimi gli extra con piccoli documentari, interviste, scene tagliate e perfino un test curioso in cui alla fine viene il dubbio se le patatine di MC Donalds siano davvero fatte di cartone!
:-D
Una frase su cui concordo è che il cibo di Mc Donalds non è un cibo "naturale" ma è frutto di diverse manipolazione più o meno pesanti al fine di rendere omogeneo il sapore in tutti i Mc Donalds del mondo e di ciò l'azienda non ne aveva fatto un segreto, annunciando appunto questa "campagna i uniformità del gusto" perfino sul suo sito web. La conclusione del film, forse super ovvia per noi italiani, è che il fast food è gradevole, simpatico ma non è un posto dove andarci più di qualche volta all'anno. Sul DVD sono infine presenti anche la posizione di Mc Donalds Italia in relazione al contenuto del film (visibile nel menù degli extra), un pdf contenente i valori nutrizionali delle portate servite da Mc Donalds Italia (Fonte: Mc Donalds), un pdf con le raccomandazioni per una corretta nutrizione (Fonte: Istituto nazionale per la nutrizione) e un simpatico giochino tipo Pac Man in cui il Pac Man è il protagonista mentre i fantasmini sono dei Ronald Mc Donalds (il clown che c'è dentro a tutti i Mc Donalds). Sito ufficiale: http://www.supersizeme.com mentre il gioco potete scaricarlo qui
Voto: 7,5

**AGGIORNAMENTO**
Intanto ho sfornato la crostata di ricotta. Eccola mentre si raffredda:

venerdì 29 luglio 2005

Quei cani... dei padroni

Ho un cane. Anzi, non ne parlo mai in questi termini: la chiamo col suo nome come una persona perchè fa parte della famiglia. E' venuta con me in moltissimi posti: in casa, al ristorante o in albergo. Ha viaggiato in macchina e in treno. Non mi ha mai dato problemi ne ha fatto danni. E' un cane particolare? Migliore della media? No. E' UN CANE EDUCATO. Ho perso un anno ad educarla. Fai gli esercizi, ferma, seduta, terra, ecc. Sgrida (poco), premia (molto) con i biscotti e alla fine ho una dalmata che posso portarmi praticamente ovunque. Un cane che sa educatamente aspettare, non salta addosso alle persone, non mendica a tavola, risponde ai comandi e torna indietro quando viene chiamato. Perchè gli altri non fanno altrettanto col proprio cane? Costa fatica, lo so, ma perchè ti vuoi dannare la vita a te e agli altri per 12-14 anni (vita media di un cane) quando potresti spassartela e basta?D'altra parte c'è poco da fare. Il cane quando è in una società e non libero allo stato brado, deve essere educato. Educato alle regole della società come di solito si fa (o si dovrebbe fare) con i propri figli. Voi insegnate a vostro figlio a non rubare? Beh, insegnate al cane a non rubare cibo dal tavolo. Insegnate a vostro figlio che non si deve saltare una coda ma spettare pazientemente il proprio turno? Allora, insegnate al vostro cane a stare seduto tranquillo quando ce n'è la necessità. E non dite che il cane non deve essere addomesticato perchè deve rimanere "come natura lo crea". Forse i nostri figli non sono creati "naturalmente" e quindi possiamo educarli?. Sono tutte scuse. Scuse per avere la coscienza tranquilla. Una vergogna. Dovrebbero permettere alle persone di avere un cane solo dopo aver fatto un esame e preso una patente. Un cane non è un giocattolo che prendi e ti sbalocchi senza curarti della sua educazione e della sua salute. E la vergogna continua ancora più grande con i cani abbandonati. Ma come si fa a prendere un cane che ti si affeziona e che darebbe la vita per salvare il proprio padrone e abbandonarlo? Io sono abbastanza consumista. Non sono di quelli che tengono le cose fino a quando non sono assolutamente inusabili. Però il cane non è un oggetto. Un elettrodomestico lo puoi cambiare perchè è superato ma un cane come fa a essere superato o inutile?Più passa il tempo, più capisco che le persone con animo sincero e amicizia/amore disinteressato sono pochissime (ci sono, ci sono, ma sono davvero poche!). Lo stesso non posso dire per i cani che quando si affezionano, non lo fanno con secondi fini. E a pensarci bene, non lo fanno nemmeno per la casa/cibo/acqua... sono sicuro che se dovesse succedere qualcosa di grosso, la mia dalmata mi aiuterebbe a cacciare, a difendermi e a evitare tranelli. Perchè lei, lei sì che conosce il concetto di fedeltà, generosità e sacrificio.

Foto x cortesia http://www.jeansdogshop.com/

giovedì 28 luglio 2005

Chip di identificazione


L'altro giorno, oltre alla vaccinazione, ho fatto inserire il chip di identificazione alla mia dalmata. Il chip è grande quanto un chicco di riso, lo si mette tramite un'iniziezione e da quel momento in poi, passando un lettore, si è riconoscibili con un numero. Il numero viene poi associato in un database al nome del cane e ai dati del padrone. Fin qui nulla di strano. L'idea che mi è venuta in quest'epoca di attentati terroristici è: perchè non si fa la stessa cosa con le persone? ALT. State già pensando al grande fratello? SBAGLIATO. Sbagliato perchè le persone sarebbero riconoscibili solo da un numero che non vorrebbe dire nulla. Solo la polizia, i carabinieri e lo stato saprebbe tradurre quel numero in un nome/cognome e nei nostri dati personali come è già in grado di fare oggi (anche se con molte più difficoltà e solo per gli uomini) con le nostre impronte digitali. Lo scenario era stato già immaginato (fantasticando), molti anni fa quando era stato scritto un bellissimo libro di fantascienza dal titolo "War Day - Quando la pace ci sfugge di mano". In questo libro l'autore, dopo l'arrivo dell'olocausto nucleare, descrive la California (uno dei pochi stati non colpiti dai missili ne dal fallout) come un ricchissimo stato di polizia in cui solo i cittadini californiani o i miliardari hanno diritto di risiedere, oltre ai visitatori con permesso di soggiorno ovviamente. Il permesso di soggiorno deve essere per tutti portato a vista e la polizia può fermare e controllare chiunque. Il controllo avviene passando il permesso su un lettore di banda magnetica. In Italia potrebbero fare la stessa cosa. Le persone regolari hanno impiantato il chip che restituisce un numero collegato con gli archivi della polizia in modo da facilitare i controlli. Niente chip = cittadino irregolare. Che dite? Tanto uno non ha intenzione di fare porcherie non avrebbe nulla da temere...









War Day
di Whitley Strieber e James Kunetka
Mondadori, 1984
(il libro è fuori catalogo ma potreste trovarlo fra i reminders o i libri usati)

Immagine del microchip x cortesia di www.homeagainid.com

mercoledì 27 luglio 2005

Oggi sposi

Stamattina mi sono passate sotto gli occhi le foto di un matrimonio di una ex collega. Brrr, rabbrividisco. Non sono contro il matrimonio, anzi, penso spesso a quel giorno (chissà se mai ci sarà!) ma non come vuole la tradizione e come si vede nelle foto della mia ex collega. Mi fa senso vedere la sposa in quel vestito bianco artificiale, completamente fuori da ogni consuetudine quotidiana e i vestiti formalissimi al limite del ridicolo che indossa lui. Mi fa senso vedere tutto il codazzo chilometrico degli invitati. Mi fa venire angoscia pensare alle persone tutte intruppate in chiesa a sentire un uomo che pronuncia parole e fa giurare in nome di un Dio che magari neanche esiste. Che tristezza immaginare le persone che escono dalla chiesa e dicono "che bella cerimonia", "che bello il vestito della sposa" per poi regolarmente trovare difetti sulla via di casa... Se mai troverò la persona giusta, sperando di non avere fisse strane da parte di lei, vorrei sposarmi in comune. Giusto una formalità. "Siete sposati!" "OK, grazie, arrivederci...". E' allora che comincerà la festa. Una villa, un grande giardino, un enorme buffet, grigliata in tempo reale di carne e pesce. Intorno dei gazebi, tante sedie, tavolini, sdraio per stare dove si vuole, con chi si ha piacere e mangiando quello che più ci aggrada nella quantità che si vuole. Una festa in relax, non un pranzo o una cena legati a un tavolo con persone di cui non ce ne frega nulla e che altri hanno scelto per noi. Niente obbligo di aspettare le portate, niente pause chilometriche. Completa libertà di mangiare, parlare, prendere il sole, giocare a calcio o pallavolo, persino DORMIRE. Il matrimonio deve essere una festa informale, divertente e rilassante. Questo giorno non deve essre un incubo di vincoli in cui devi vestirti in un certo modo, adeguarti a seguire la cerimonia, ricevere piatti serviti da altri nelle quantità scelte dal ristorante , sederti per lungo tempo a un tavolo con sconosciuti che non puoi "cambiare"... no grazie, se il mio giorno di matrimonio deve essere così, preferisco non sposarmi.

martedì 26 luglio 2005

Cheesecake e UPS

Stasera sono un pò stanco per raccontarvi qualcosa. Mi accontento di postare il cheesecake così Manuel può prenderne una fetta e dirvi che l'UPS è arrivato e funziona bene. Il software di gestione è carino, vedremo prossimamente se funziona!!

lunedì 25 luglio 2005

CERCASI VOLONTARI
per andare a vedere
LA TERRA DEI MORTI VIVENTI
(di G. Romero)
A Milano, entro la fine della prima settimana di agosto.


Trailer qui: http://www.uip.it/laterradeimortiviventi/htdocs/trailer.html
Sito ufficiale qui: http://www.laterradeimortiviventi.it
Sito ufficiale americano qui: Http://www.landofthedeadmovie.net

Stasera regalo Vaffa...

Dunque, oggi è tutto andato abbastanza bene fino alle 18.30 quando sono sceso davanti al popit CHL per ritirare l'UPS. "Mi spiace ma l'UPS il corriere non ce l'ha consegnato, torni domani che sicuramente c'è". VAFFA (pensato) AL CORRIERE. Torno a casa, mi metto a fare il cheesecake banana/cioccolato e mi accorgo che mia sorella ha usato due delle cinque uova dedicate e che avevo preso apposta sabato. Torna e le chiedo "puoi per favore andare a prendermi *sotto casa dall'altra parte della piazza* un cartoccio con 6 uova?" Risposta: "le uova servono a te, quindi vattele a prendere tu". VAFFA (pensato) A MIA SORELLA. Scendo a prendere le uova e davanti al supermercato incrocio uno che conosco con la moglie (brutta e tappa). Lui mi saluta e lei fa "Ah, guarda come sei ingrassato". VAFFA (pensato) ALLA STRONZA: MA NON TI SEI VISTA? Torno a casa, voglio preparare il cheesecake e ritorna mia sorella "eh ma io ho bisogno il forno per la cena". Venti minuti dopo me lo smolla. Il cheesecake benchè semplice è un dolce abbastanza lungo da preparare e da cuocere (in tutto almeno 2 ore), non potevi farti qualcosa sui fornelli? RIVAFFA (pensato) A MIA SORELLA.

Aggiornamenti: se non ci sono altre rotture di scatole in agosto vado a Parigi una settimana. A ottobre invece 2 o 3 giorni a Roma. Questo è l'anno dei viaggi: il prossimo mi sa che mi devo rassegnare a stare 12 mesi a Milano.
Ho un cheesecake in forno. Ho voluto provare un gusto nuovo: cioccolato e banana su base di wafer al cioccolato tritati. Fra un 20 minui lo sforno e poi lo devo far raffreddare. Speriamo non ci metta troppo che voglio andare a letto ad un'ora decente(quando è raffreddato va messo per tutta la notte in frigo).

domenica 24 luglio 2005

Uffa

Uffa, sono veramente stanco di non poter praticamente mai contare sui miei. Una volta non era così. Vabbè, passiamo al dolce della domenica: la Veneziana! Dolce tipico di Milano, fatto con la stessa pasta della Colomba ma senza canditi ne mandorle intere sulla cima. Tre lievitazioni e 20 minuti di cottura ed eccola qui:

Buon inizio settimana a tutti.

P.S.: Ho aggiunto la mia collezione di Nike in basso a sinistra
;-)
P.S.2: Ho visto il film "Cellular"

E' un film a metà fra commedia e film d'azione. Classico stile americano con famigliola per bene che finisce nei guai, bellissime ragazze sulla spiaggia, poliziotti cattivoni e poliziotti con altissimo senso del dovere. Da guardare una volta e poi basta. Ben più interessante del film è il documentario di 20 minuti presente negli extra dove si parla di uno scandalo nella polizia di Los Angeles avvenuto qualche tempo fa e da cui ha preso spunto il film.
Voto: 6,5

***AGGIORNAMENTO***
Oggi giornata di cinema: ho visto anche Constantine che volevo vedere da diverso tempo. Me ne avevano parlato bene ma sinceramente non mi è sembrato un granchè a parte gli effetti speciali che sono carini (ma nulla di eccezionale dopo aver visto Matrix). La trama vacilla qui e là, alcune idee carine ci sono ma vengono poco approfondite (per esempio i trucchetti che ha Constantine per sconfiggere i demoni infernali). Ridicoli gli angeli (anche se con delle belle ali) e ancor di più Lucifero che, fatto male, mi ha dato più l'idea di un povero ubriacone che del re degli inferi! Alla fine del film, le uniche cose "belle" che ricordo chiaramente sono state gli effetti speciali, i demoni, l'inferno e la protagonista... non un granchè. Voto: 6,5 (escludendo gli effetti speciali non avrebbe meritato la sufficienza).

sabato 23 luglio 2005

The Bourne Supremacy

Stasera è stato il turno di The Bourne Supremacy. Il film è il seguito di The Bourne Identity. Dopo averlo visto è possibile capire alcuni dei fatti che risultano poco chiari nel primo film. The Bourne Supremacy appare un film ben fatto, pieno d'azione e per niente scontato. Un'unica cosa non mi è piaciuta molto ossia il finale che è troppo veloce, quasi si fosse voluto chiudere il film per mancanza di tempo o budget o, peggio ancora, idee. La domada che mi sorge spontanea è: viste le diverse cose irrisolte (in particolare in Russia), ci sarà un terzo Bourne?
Il film non mi è parso allo stesso livello di The Bourne Identity in quanto soffre di una certa freddezza (moltissime le scene cupe fra notte, stagione invernale e luoghi chiusi poco illuminati) e di troppa uniformità nella narrazione quando nel primo c'erano diversi spazi di approfondimento sui protagonisti (per esempio il viaggio in auto, l'albergo, ecc.). In ogni caso, soprattutto se si è visto il primo, vale la pena di vederlo. Peccato per la morte della ragazza di Bourne. ^_^ Voto: 7

P.S.: E' arrivato il libro sulle Sneakers. Non è malaccio, le foto sono belle, diciamo che vale il prezzo che l'ho pagato (17 euro contro i 20 del prezzo intero). D'altra parte è un libro nuovo, di nicchia, sicuramente non lo potevo trovare a prezzo più basso fra i reminders. Oggi ho anche fatto i biscotti con avena e cioccolato: sono venuti buoni come al solito; devo resistere a non mangiarmeli tutti in pochi giorni! ^_^

Telecomando di lusso

I miei mi avevano regalato dei buoni Mediaworld per il mio compleanno di quest'anno. A settembre ho deciso di usarli (con una piccola integrazione economica) per comprare questo teelcomando (costa 90 euro):






















  • Controlla fino a 6 diversi apparecchi di qualsiasi marca tra TV, Videoregistratori, lettori DVD, decoder (Sat, cavo e terrestre) e apparecchi Audio
  • Funzione Macro che permette di generare una qualsiasi sequenza comandi premendo un solo tasto, per una comodità 'one touch'
  • Include le funzioni di apprendimento per aggiungere funzioni extra dai telecomandi originali.
  • Modem integrato: il Kameleon 6 è a prova di futuro potendo essere aggiornato via telefono o via internet, con i più recenti codici direttamente da casa
  • Attivato quando viene toccato, con esclusivo Display elettro-luminoso che mostra solo i tasti che servono a comandare l'apparecchio.
  • Funzioni speciali: menu, teletext, fastext, controllo surround, timeout display regolabile
  • Design ergonomico ed esclusivo display nero con tasti blu ad alta luminosità
  • Tasti fissi per le operazioni più comuni: Cambio canale, volume, menù


Per info più estese, cliccate QUI, cliccando il link in basso a sinistra potete vedere una demo.

venerdì 22 luglio 2005

Nike: tutta una questione di ammortizzazione

Dunque, eccoci qui allo speciale che vi avevo preannunciato in cui vorrei raccontarvi le mie impressioni sull'evoluzione delle mie sneakers preferite nel corso degli anni. Direi che in questa prima parte, prima di affrontare l'argomento Shox, potremmo brevemente passare in rassegna quella che è stata l'evoluzione Nike dagli inizi ai giorni nostri in modo da capire meglio certe scelte estetiche e commerciali. Prenderò in considerazione principalmente i modelli per il running. Non voglio perdermi in tante chiacchiere soprattutto quando riguardano cose che sono successe magari anni e anni fa. Vorrei però fare una carrellata dal mio primo incontro (wow, detto così, sembra chissa cosa!) ad oggi. Come ho detto in questo post, il primo paio di Nike (non mie) a cui ho fatto caso sono state quelle di una mia compagna delle medie. Erano le classiche bianche con baffo blu. Una paio di scarpe superatissime al giorno d'oggi ma in un'epoca dove gli USA erano lontani anni luce e per un ragazzo andarci era come fare un salto sulla luna, era molto chic avere un paio di Nike "originali americane": insomma, già allora le Nike erano di moda. Da quei tempi molta acqua è passata sotto i ponti. La prima grandissima idea della Nike che distanziò nettamente i concorrenti fu quella di mettere dei cuscinetti contenenti aria per ammortizzare la camminata di corridori e... comuni mortali! Vi dice nulla la parola AIR? O il modello AIR Max? Ecco, è lei l'artefice del successo Nike. All'inizio la trovata di una unità di ammortizzazione a vista ebbe un attimo di resistenza così come sta succedendo oggi con le molle delle Shox. I primi modelli avevano l'unità di ammortizzazione solo nel tallone, poi, piano piano, venne inserita anche davanti per dare maggiore confort. Fra i miei modelli preferiti in tal senso possiamo citare le Air Max Tailwind che sono state riproposte in tantissimi serie e variazioni. Presto fiorirono diverse varianti dell'unità AIR. Un modello particolare di unità AIR anteriori più piatte e sottili di quelle classiche fu introdotta qualche anno fa su alcuni modelli ma si rivelarono un flop. Io ho un paio di Tailwind con questo tipo di ammortizzazione e non mi hanno mai dato grande soddisfazione senza contare che il cuscinetto è molto vicino alla suola col risultato che è facile rovinarlo o scalfirlo con conseguente perdita di aria e ammortizzazione. Attualmente i modelli in commercio con l'unità AIR messa sia posteriormente che anteriormente sono essenzialmente tre: Tailwind, Air Max 95 e quelle che in Italia vengono chiamate "Squalo" dal design molto aggressivo (e di moda fra i giovanissimi-issimi!). L'unità AIR ha poi subito un'altra variante di grande successo che è stata quella "a tutta lunghezza" ossia su tutta la lunghezza della scarpa. Esempio di questo modello sono le Air Max 97 (conosciutissime come "Silver" nella loro versione color grigio metallizato e come "Gold" nella versione color oro, poi uscite in tanti altri colori) e la loro evoluzione Air Max 03 (2003) e Air Max Solas (versione estiva delle precedenti con la parte superiore fatta in retina traspirante). Esistono anche altre ammortizzazioni sui modelli Nike ma tutti, a parte le Shox che vedremo più avanti, non hanno avuto gran successo. Possiamo citare le Impax con una struttura a giganteschi alveoli a mio parere molto sgradevoli a vedersi e le Air Zoom Vitesse in cui l'unità di ammortizzazione interna contiene tante piccole lamelle bianche mentre esternamente è protetta da una caratteristica griglia che non si ritrova su nessun altro modello. Un'unità AIR posteriore fatta a cilindri, abbastanza gradevole a vedersi, ha fatto la sua apparizione circa due anni fa per poi tornare di nuovo nell'oblio una volta uscita la collezione successiva. Peccato perchè a me piaceva parecchio. Infine, ultime arrivate, ci sono le Shox con cui Nike ha totalmente cambiato il sistema d'ammortizzazione. Nella prossima puntata parleremo in specifico di quest'ultimo che, sono sicuro, ci accompagnerà per molto tempo ancora...

(cliccare sulle foto sottostanti per avere un ingrandimento)


Il primo modello di Nike giunte in Italia

Le Nike Air


Le Nike Air Max 95


Le Nike Air Max Tailwind


Altro modello di Nike Air Max Tailwind


Le "Squalo"


Le Tailwind con unità anteriore sottile


Le famosissime "Silver" (Nike Air Max 97)


La versione color oro delle "Silver"


Il nuovo design delle "Silver" (Nike Air Max 2003)


Le Nike Impax


Le Nike Air Zoom Vitesse


Le Nike con unità AIR cilindriche


Le Nike Shox


Per foto e informazioni mi sono aiutato consultando i seguenti siti
detentori di eventuali copyright sulle immagini e che ringrazio vivamente:
http://www.nike.com

http://www.manelsanchez.com

http://www.crookedtongues.com

http://www.eastbay.com
http://www.nencinisport.it
http://www.oliviero.it
Le immagini più vecchie provengono dal mio archivio personale che

si è formato nel corso degli anni consultando spesso il sito della Nike.

Ancora Londra e...

LONDRA - Mentre il londinesi tornano, non senza una certa apprensione, a salire su metropolitana e bus seguento l'invito del capo della polizia sir Ian Blair, le forze di sicurezza sono impegnate in una caccia all'uomo. Nel mirino i responsabili delle quattro esplosioni in tre stazioni della metro e su un autobus. Esplosioni fortunatamente non mortali, ma che hanno fatto ripiombare la capitale britannica nella paura due settimane dopo gli attacchi costati la vita a 56 persone.
da www.corriere.it

Ebbene, ci hanno riprovato. Per fortuna che gli è andata buca.
Novità: oggi entro in ufficio e mi vogliono spedire a Londra per una settimana a fine agosto. Coincidenza? Dovrei essere contento ed invece sono perplesso... spero almeno di non doverci andare da solo.

***AGGIORNAMENTO***
Dovrei essere riuscito a "scamparla". Non che non abbia voglia di andare a Londra che fra l'altro, essendo carissima, è bene visitarla con l'"aiuto" dalla ditta, ma in questo momento proprio non mi sembra il caso di andarci. Magari più avanti quando la situazione è un pò più calma. Mi sa che invece per il corso andrò a Parigi. A Parigi ci sono già stato una volta, posso andarci in treno e non ho problemi di lingua (con l'inglese me la cavo al limite mentre col francese capisco tutto e riesco a sostenere abbastanza tranquillamente una conversazione). La mia biblioteca culinaria ne trarrà sicuramente giovamento: farò il pieno di libri in francese! :-D

****AGGIORNAMENTO 2****
Arriverà stasera il mio libro sulle sneakers?! Vi farò sapere... intanto sto cucinando lo speciale sulle Shox & Co.
Ho aggiornato il blog con il mio stato d'animo attuale (mi è passata l'incazzatura che durava dal week end scorso) e ho aggiunto il link al blog di Emy. Ah, dimenticavo! Ieri ho comprato il nuovo UPS per il mio PC: quello vecchio va a supportare proiettore e impianto DD. Questo il nuovo:
OnLine Yunto serie Q, modello Q700, 420W (in previsione del mio prox PC). Prezzo: 75 euro spedizione compresa.
Maggiori info qui. Per stasera è tutto: ora vado a fare qualche minuto di cyclette per la mia semi-dieta. Oggi comunque sono stato bravo: a mezzogiorno ho mangiato solo frutta un pacchetto di crackers. ^_^

giovedì 21 luglio 2005

Son tornate le chicche!

Sono tornate le chicche! Il bus è niente rispetto a quello che c'è su City oggi.

-Milano, uccide l'ex fidanzata e poi fa harakiri alla fermata del bus.-Investe per gelosia ex-moglie: arrestato.
FORSE CHI E' SPESSO SINGLE NON E' POI COSI' SFORTUNATO

-Catanzaro: prete rifiuta messa funebre perchè conviveva.
PRETE DIABOLICO

-USA: La cura nella clinica Refuge dura 6 settimane. Refuge è una delle cliniche cristiane che pretendono di cambiare gli omosessuali in eterosessuali con corsi intensivi a base di Bibbia e isolamento.
CLINICA DIABOLICA

-L'infedeltà? Colpa dei geni: C'è quello della fedeltà, quello dell'amore verso i figli, quello della personalità romantica.
FORSE HANNO DIMENTICATO DI CERCARE QUELLO DELL'AMORE VERSO GLI ANIMALI.

Buona giornata a tutti!

***AGGIORNAMENTO***
Forse ho bisogno di una vacanza. Ultimamente sto diventando acido. Non so se sono io che sono così o gli altri che sono delle teste di **BIP**. Una ragazza che ho visto due volte in vita mia mi dice: non è che mi fai una torta (a pagamento) per il mio compleanno? Te la faccio volontieri come regalo, le rispondo. Ah, sì, grazie, io devo portarne una in ufficio e non ho voglia di farla.
Eeeeeeeeeeeeeeeeh?! Ma ci sei o ci fai? Che tristezza di gente: capitano tutte a me?
Ah, stasera guardo il sitarello di incontri e su 5 messaggi inviati e letti dal destinatario, ho zero risposte. Pronto?! Ci sei? Sai cos'è l'educazione? Poi, detto fra noi, devo sbagliare qualcosa. Com'è che cerco di essere originale coi messaggi e non ricevo risposte? Devo essere banale? Boh. Mi sto rompendo. E sto diventando acido perchè sono stufo di leggere di ragazze che si lamentano di quello che fa il loro ragazzo. Fa quello che è abituato a fare e sei tu che te lo sei scelto. la prox volta guarda un pò meglio prima di calarti le mutandine... Visto? Sono inacidito, peggio dello yoghurt. Ho bisogno di una vacanza.

mercoledì 20 luglio 2005

Perle di saggezza femminile

Ieri sera a un casuale incontro fra singles di entrambi i sessi sono saltate fuori queste perle:

-I ragazzi scappano sempre
Mia risposta --> Certo, quelli che vogliono fare i propri comodi, non quelli seri

-Vorrei che il mio ragazzo mi chiamasse tutti i giorni a tutti i momenti. Per esempio al mattino quando mi sveglio, poi prima di mangiare a mezzogiorno. Beh, certo, sarebbe bello se mi venisse a prendere tutte le sere in ufficio. Ovviamente, sì, sarebbe bello se mi aprisse la porta per salire in macchina...
Mia risposta --> E sdraiarsi per terra a fare da tappetino, no?

-Certo lui deve fare tutte queste cose perchè LUI è un UOMO e IO una DONNA e non esiste che le donne facciano certe cose.
Mia risposta (solo pensata) --> Ma va a c**BIP**re vah...

Devo dire che c'è stata anche una perla di saggezza (ovviamente da una ragazza diversa dalla precedente):
-Credo che lui e lei debbano essere autonomi e non pesare uno sull'altro. In questo caso, se si trovano bene insieme, vuol dire che è proprio amore e non solo appoggiarsi all'altro per comodità (leggasi parassitismo!!!).

Aggiungo che l'altra cosa che non sopporto sono le ragazze che si lagnando del proprio ragazzo. Prima di tutto nessuno le obbliga a stare insieme a qualcuno e secondariamente: hai voluto quello bello, figo e pieno di soldi? Non fare lacrime di coccodrillo se va da solo in giro con gli amici e ti tradisce. La prossima volta guarda prima se la persona è seria e solo in un secondo momento a tutto il resto. Soprattutto evita di gettarti subito fra le braccia di quello che fa il figo, ti inonda di regali e viene subito a letto con te. Altro che dimostrazione che ti vuole bene e che gli piaci, quella è dimostrazione di "ormoni in subbuglio e voglia di farsene quante più possibili" ^_^
(cosa credete che poi non lo vada a raccontare agli amici?! ILLUSE!)

Per gli speciali mi sa che devo rimandare al week end perchè in questi giorni in ufficio c'è da spararsi: ci sono diversi progetti in corso e devo coordinare il tutto (leggasi: c'è un sacco di gente che rompe le palle eh eh eh ^_^ )

martedì 19 luglio 2005

Vacanze estive

Uhm, mi spiace dirvi che oggi non ho granchè da scrivere. La gente va in ferie e anche le chicche del bus crollano a picco. Ieri sera ho preso al volo il secondo bus (ce n'era uno dietro l'altro) ed eravamo su in 5... con l'aria condizionata che funzionava alla grande (ganzo, come si dice in questi casi! ^_^ ). In questi giorni vorrei mettermi a scrivere lo speciale sulle Shox: come sono nate, i problemi iniziale, l'orientamento della Nike e via dicendo. Chissà se ve ne fregherà qualcosa. Vabbè, io ci provo. L'altro speciale che volevo fare era quello sui Cheesecake. Prima però volevo provare la forma che ho preso a NY e fare dei piccoli cheesecake tipo pasticcini. Stay tuned.

lunedì 18 luglio 2005

Er Monnezza è tornato.


Ieri sera ho visto "Il ritorno del Monnezza". Mi ero aspettato una cosa inguardabile tipo le ultime produzioni dei Vanzina sotto Natale ed invece devo dire che questo loro film si salva. Non pensiate che sia un capolavoro ma devo ammettere che non ci si annoia, qualche battuta carina c'è e la trama, seppur leggera, è piacevole. A chi non è di Roma farà già ridere come parla il protagonista per non parlare della suoneria del suo cellulare che è tutta un programma: impossibile descrivervela qui ma sono sicuro che rimarrà ben presente a tutti una volta visto il film. Peccato che non l'abbiano resa disponibile sul sito ufficiale del film: Http://www.monnezza.it . Film consigliato a chi desidera passare una serata leggera, senza impegno. Carina e simpatica la collega del Monnezza. Triste la figura di Tramezzino. Fate caso all'accendino dalmata all'inizio del film. :-P Voto: 6,5

domenica 17 luglio 2005

Zombie test

Sicuramente è capitato anche a voi di ricevere qualche raccomandazione da un amico a proposito di un libro, un film, un ristorante e via dicendo. Partendo dal presupposto che queste raccomandazioni sono fatte in base ai gusti personali, è chiaro che l'attendibilità dipende dalla persona. Se questa ha dei gusti sballati rispetto ai propri, può darsi che arrivino delle delusioni. Le mie ultime delusioni sono state:
1) Il libro "Guida galattica per gli autostoppisti" di Douglas Adams e puntate successive
2) La catena di negozi H&M

Partiamo dal primo. Mi piacciono i libri di fantascienza sia quelli ironici che quelli "seri". Titolo raccomandato più volte da un mio amico, non ho potuto che dirgli "prestamelo!" e così è stato. Ho cominciato a leggere il primo libro della saga, sono passato al secondo e mi sono fermato a metà: ho trovato la serie davvero sconclusionata e stupidamente assurda. Se volete leggere una serie di libri (ben 10!) scritti in modo ironico ma godibilissimo, meglio che vi orientiate su MISSIONE TERRA di Ron Hubbard (sì, quello di Scientology ma in questo caso non c'entra nulla perchè lui oltre a fondare la setta era anche uno scrittore di fantascienza).

Passiamo a H&M. Esaltato da tutti, l'ho trovato davvero triste. Sono andato due volte nel negozio che fa angolo con piazza S.Babila. A parte che è un open space confusionario (avete presente quelli ordinati e luccicosi della Rinascente? Ecco, NON sono così) ma poi i vestiti sono davvero anonimi e di prezzo normale: la convenienza c'è rispetto alle grandi firme ma rispetto a vestiti non firmati non la vedo proprio... Nei miei due giri esplorativi ho trovato un'unica cosa simpatica ossia un paio di pantaloncini gialli e verdi con la scritta "FROGSTYLE" e disegnati da Fiorucci dal costo improponibile di 20 o 25 euro. Lo store Fiorucci che c'era prima era tutta un'altra cosa... che tristezza.

A proposito di delusioni, speriamo che il nuovo Resident Evil 3 sia all'altezza della prima puntata e non sia completamente privo di atmosfera e con protagonisti ridicoli come il secondo. Da indiscrezioni lette sul web, la terza parte dovrebbe essere girata quest'estate nei dintorni di Toronto. Incrociamo le dita che questa volta gli zombie siamo più seri e Milla bionica più umana...
Se non avete le idee chiare di cosa sia uno zombie, andate qui e non scordatevi di comprare qui il Zombie Outbreak Survival Kit. Mi raccomando, non sottovalutate il rischio e siate preparati a un'invasione di Zombie. Prepararsi prima per sopravvivere poi! Per verificare le vostre possibilità di salvezza andate qui e, come dice l'autore, "find out if you'd get out alive, or end up Zombie chow". Buona fortuna.



P.S.: Io ho ottenuto il seguente risultato:
Congratulations!
You scored 68%!
Whether through ferocity or quickness, you made it out. You made the right choice most of the time, but you probably screwed up somewhere.
Nobody's perfect, at least you're alive.

The Bourne Identity

Ieri, dopo avermi fatto incazzare tutta la giornata, i miei non mi hanno dato tregua neppure a cena. Così dopo mangiato mi sono fiondato in camera, ho preparato tutto: telo, proiettore, impianto DD, ho posizionato le casse, acceso il condizionatore e via... ora mi godo un film come si deve. Ebbene NON CI CREDERETE ma sono riusciti a rompere i ***BIP*** anche lì. Infatti mia mamma si è messa a passare l'aspirapolvere alle 9 di sera!!! E non è tutto (per quello potevo semplicemente alzare il volume), con tutte le cose accese e l'aspirapolvere, mia mamma ha fatto saltare la luce!!! Il che significa che la lampada del proiettore si è spenta di colpo senza venire raffreddata dalla ventola (ovviamente spenta anche lei). Mi è andata bene che non si è bruciata la lampada ma sicuramente lo spegnimento improvviso senza raffreddamento le ha dato una bella botta per cui non so fino a quando durerà... e contando che una lampada di ricambio costa quasi 500 euro immaginerete gli accidenti che ho tirato. La cosa che più mi irrita è che tutto è successo per le manie di mia madre. A questo punto non so se prendere un UPS... certo, è ridicolo, ma almeno ho tutto "coperto" da eventuali grandiose idee o dimenticanze (tipo forno/scaldabagno elettrico/lavapiatti accesi nello stesso momento) di mia mamma.
:-(
Passiamo invece al film che era THE BOURNE IDENTITY.
Sono partito un pò prevenuto ma devo convenire che è davvero un bel film. Trama abbastanza originale, azione per tutto il film e buon finale in cui tutti i punti oscuri o quasi si chiariscono. Ho però trovato un clamoroso errore: quando lui da Marsiglia va in Svizzera col TGV, come fa a passare il confine?! La Svizzera non fa parte della Comunità Euopea e quindi chiede sempre i passaporti! Visto che ogni tanto ci vado, ho visto benissimo che sui treni in ingresso in Svizzera passano le guardie di confine in anfibi, mimetica, basco amaranto e tutti gli extra del caso (manganello, manette, torcia, ecc.). Comunque, a parte questo, davvero un bel film. Ora devo vedermi il seguito! (The Bourne Supremacy). Voto: 8

sabato 16 luglio 2005

Incredibile ma... di cioccolato!

Incredibile ma vero ma da questo blog ho appreso che le sneaker della mia marca preferita esistono anche in... cioccolato!


Sempre restando in argomento, stamattina sono andato all'Esselunga a prenotarmi il seguente libro (19,95 euro, scontato del 15% come tutti i libri ordinati all'Esselunga tramite la postazione mega-super-cybernetica con touch-screen ^_^ ):



Ovunque nel mondo, qualunque sia il modo di chiamarle e portarle, non si può ignorare l'irresistibile ascesa di un oggetto dalle umili origini.Non più limitata a pochi fanatici, la sneaker culture si è progressivamente trasformata in un fenomeno di massa. Sconfinando dall'universo sportivo, le sneaker si sono imposte nella cultura popolare come elemento base dell'odierno modo di vestire, che trascende le barriere sociali e al tempo stesso s'impone come codice d'appartenenza delle diverse tribù urbane.Ben oltre 500 fotografie e una scheda di presentazione dettagliata per ogni modello aiutano a orientarsi nell'universo del collezionismo.Guida enciclopedica ricca d'illustrazioni, Sneaker offre una rassegna di 180 modelli, scelti tra i classici più amati, le serie limitate e i cosiddetti "pezzi rari", in una miriade di combinazioni cromatiche.



Stamattina mi sono anche concesso un salto a Mediaworld a vedere i frigoriferi! Ultimamente mi sto fissando con gli elettrodomestici da prendere per quando andrò per conto mio. Per 1000 euro ci sono di quei frigoriferi da sogno!!! Non solo col dispenser per l'acqua (così si evita di aprire la porta in estate) ma NO FROST e con un sacco di spazio dentro per poter mettere eventuali dolci o preparazioni che devono raffreddare in fretta. Ci stanno persino due cheesecake uno di fianco all'altro! Ho sognato ad occhi aperti. ^_^

Non so come ho fatto a non capirlo ma stamattina evidentemente le cose stavano andando tutte TROPPO bene (ero pure riuscito a resistere alle ciambelle fritte dell'Esselunga e ai DVD di Mediaworld! :-P ) così ci hanno pensato i miei a rovinarmi il week end (come capita spesso ultimamente). Come scritto a lato, avrei dovuto ricevere in regalo la vecchissima Audi di famiglia (più di 20 anni) visto che i miei hanno preso l'auto nuova. Oltre a ciò, loro ne usano una "piccolina" per la città. Ebbene, ho avuto la favolosa notizia che la piccola è stata di fatto "regalata" a mia sorella che va col suo ragazzo in una grossa città all'estero a studiare. Così lei, che ha già avuto pagato l'affitto, l'arredamento della casa e il proprio cavallo (stiamo parlando di diverse migliaia di euro nel caso non lo sapeste) ora si ritroverà una macchina di 6-7 anni a suo esclusivo uso. Il sottoscritto invece non avrà un bel tubo di nulla visto che l'Audi vecchia farà da seconda macchina ai miei. Non ho parole, davvero. Vabbè, andiamo con la chicca vah...

Ero al supermercato e stavo tornando con la spesa alla macchina quando vedo uno che spinge il carrello con dentro qualcuno che si lamenta perchè il carrello è passato sopra il riduttore di velocità per le macchine (insomma, quelle cunette artificiali per evitare che qualcuno faccia i rally nel parcheggio del supermercato). Guardo meglio e vedo che il conduttore del carrello è un tizio sui 45-50 anni e dentro al carrello c'è seduta la magrissima moglie!!!
IN DIRETTA DAL SUPERMERCATO: ASILO MARIUCCIA!

P.S.: Ma come ha fatto ad andare dentro al carrello?! Chi glielo ha fatto fare di scavalcare il carrello che è parecchio alto per questa bambinata?!

venerdì 15 luglio 2005

Aaaaaaaaah: 7 chili!!!

Stamattina prima della doccia ho avuto la buona/pessima idea (a seconda da che punto di vista la si consideri) di pesarmi sulla mia bilancia in bagno. Ebbene sigh, sigh, doppio sigh, ho avuto la ferale notizia che sono ben 7 Kg oltre il mio peso ideale, record assoluto in negativo. Non va, non va, assolutamente non va e quindi da lunedì si cambia.
Considerato che:
-a mezzogiorno mangio in ufficio
-il cibo è un piacere se non addirittura una gioia
-non posso fare a meno del dolce a fine di ogni pasto
-i miei dolci hanno poco zucchero e pochi grassi
il piano di guerra contro la ciccia ^_^ si stabilisce come segue:
-colazione normale (succo, latte, fetta di torta con o senza pane con burro e marmellata)
-pranzo a base di frutta (sigh sigh) con dolcetto CASALINGO finale o, se ce la faccio, solo un cioccolatino extra fondente
-uso della chiavetta dell'ufficio per bibite/snack solo per prendere acqua non gasata
-cena limitata (porzioni più piccole) o, se possibile perchè sono da solo, a base di birchermuesli con frutta e yoghurt soltanto.
-15 minuti di cyclette tutti i giorni (se fa troppo caldo, previa accensione dell'aria condizionata) da portarsi progressivamente a 30 minuti
Per settebre vorrei perdere almeno 3-4 chili...

Dovrò stare attentissimo nella mia unica settimana in vacanza perchè l'altro anno avevo preso 4 chili!!!

Ed ora la chicca di oggi:
Oggi sul bus sono sceso davanti e ho dato un'occhiata al guidatore dato che teneva accesa la radio mentre guidava... Ebbene... era una donna (non carina) con capelli lunghi e unghione dipinte color ORO!
GRAFFIANTE.

***AGGIORNAMENTO***
Ho provveduto a inserire l'indirizzo e-mail con cui è possibile contattarmi privatamente. Aggiunta la figura dei dalmata e rimosso il cartello che appare nelle firme su Blogger. Probabilmente anche quello cambierà per adeguarsi allo stile grissinesco. ^_^
Ho cambiato il mood qui a lato per rispecchiare il mio animo di stasera.
Stasera ho cominciato con la bici:
15 minuti
5,6 Km.
128 calorie
poco ma meglio di niente.
:-P
Ho più o meno scelto l'albergo per le mie vacanze a Rimini (1 week). Se sei un/a purista del mare non storcere il naso: del mare non me ne frega poco/nulla. Cerco buona cucina, affidabile tradizione alberghiera, prezzi bassi, mare piatto, divertimenti assortiti e poco viaggio da fare. Rimini e dintorni è perfetta. Poi, con tutte le schifose piadine che si mangiano qui a Milano, potrò finalmente assaggiarne qualcuna come si deve...

giovedì 14 luglio 2005

Le mie riflessioni come gli spaghetti...

Le mie riflessioni come gli spaghetti ossia un casino micidiale che si intreccia e di cui non si vede ne l'inizio ne la fine. Premetto che sono in debito di sonno e quando succede mi sento uno zombie per cui mi rintano in me stesso a riflettere. Eccovi le mie riflessioni in ordine sparso. Ho appena finito di mangiare l'ultima fetta del mio cheesecake ( questo ) e mi è venuto in mente che nessuno lo ha apprezzato come me che sono uno dei miei più feroci detrattori. Come gusto è piaciuto ma la critica è sempre stata che il cheesecake era troppo "compatto", "pesante"... ma come, io sono stato a NY e VI GIURO che lo fanno così. Ma porca paletta, lo sapranno ben fare loro, no? Hanno quattro dolci in croce nella loro cucina!! Sono 4 mesi che faccio esperimenti, un cheesecake dopo l'altro, per arrivare a farne uno di consistenza perfetta secondo gli standard americani e quando ci riesco, mi dicono che la cosa per cui mi sono sbattuto per settimane è proprio quella che non va!!!!
:-(
E che dire della signora Lagna ( sì, LEI ). Vado da lei per chiederle una cosa e rimango lì in attesa che finisca una telefonata. Dopodichè, mi dice "scusa, poi arrivo" e io immagino che si stia scusando perchè è occupata... me lo ripete altre tre volte... finalmente capisco che mi sta invitando a andarmene perchè deve fare una telefonata riservata (personale, non di ufficio). Ma vaffan***BIIIIIIIP*** certe volte le persone andrebbero prese per i capelli, messe nelle vicinanze della porta e fatte uscire dalla porta stessa a calci nel sedere!!!
A chi si è perso il significato di **BIP** rimando a questo post.
Ah, bloggando in pausa pranzo (se uno va per pagine web "surfa il web" se uno va per Blog, blogga, ovvio no?) ho incocciato in un sito di un ragazzo che fa alcune riflessioni sulle ragazze. Tristemente ho dovuto concordare con le sue riflessioni. Anche io ho sempre avuto un ottimo rapporto con le ragazze ma COME AMICHE! Il che sarà anche bello, tutto quello che volete, ma qualche volta uno vorrebbe andare oltre, non credete? Ebbene, la sconvolgente e candida risposta di alcune ragazze è stata:
1) ti hanno preso per gay (sigh...)
2) alle ragazze piacciono le persone sicure (doppio sigh...)
Ebbene, cosa dire? Concordo, sarà sicuramente così, ma, permettetemi, a questo punto mi casca di tutto... le braccia, la voglia di conoscere persone nuove e pure i cogl***i ^_^
Devo capire. Se non ho il vocione arrocchito dal fumo e dall'alcool sono gay? Se mi trattengo dal dire "che gnocca quella, me la farei subito" sono gay? Se non faccio il figo con la macchina, sono gay? Se so cucinare e tenere bene casa, sono gay? E poi: essere una persona sicura significa dire "ah, ora ci penso io, nessuno mi batte a..."? O forse affermare "Domani la faccio vedere io a quel coglione del mio collega/del mio capo?" o magari ancora "Non ti preoccupare ci sono io che me la cavo sempre"?

FATEMI CAPIRE!

Ma perchè le ragazze guardano se offri la cena e non invece quanti soldi hai messo via per comprare casa?! Perchè le ragazze si lamentano che cerchiamo solo di portarle a letto e quando non ci proviamo, pensano che non siamo interessati? (o, peggio, che siamo gay!).

E, ve lo confesso, la cosa che più mi fa imbestialire è quando mi dicono "ah, sei un ragazzo da sposare!". Lo so, magari è un complimento ma sa tanto, troppo, di PRESA PER IL CULO!!

Per carità, con la mia ultima ex ci sono stati dei momenti in cui mi sembrava di essere all'inferno e sono cosciente che piuttosto che cadere in certe situazioni (alle volte dannose non solo per l'animo ma anche per il fisico e il conto in banca) è meglio restare single ma capirete anche che fa irritare parecchio vedere certe ragazze soddisfatte di stare con persone parecchio mediocri. Non mi direte che si basa tutto sul sesso... la cosa sarebbe davvero animale.
:-/

Comunque di una ragazza, oltre al lato estetico, IO guardo molto anche come se la cava nelle cose che servono davvero. La manager che guadagna 6.000 euro al mese, completamente inetta a fare tutto, compreso un banalissimo uovo al tegamino, ma eccezionale nel proprio lavoro, a me fa schifo. Scusate ma io voglio una che se la sappia cavare da sè, una che se buchiamo la ruota dell'auto non mi sussurri "oh caro, che paura, cosa dobbiamo fare adesso?" ma una che mi dica "che sfiga, scendiamo a cambiarla, prima facciamo e meglio è...". Poi siccome nessuno è perfetto, ci si dividerà EQUAMENTE le cose ma questo è un altro discorso. Quello che vorrei capire è: ma le ragazze, invece, cosa cercano in un uomo? Cercano l'uomo figo che sa parlare bene di sè o quello tranquillo e affidabile?

Hanno chiuso i manicomi!

SMS mandato da un lettore al giornale gratuito City e pubblicato oggi:
I più grandi terroristi del mondo sono gli americani: se gli salta la balla che in Italia si annidano gli estremisti islamici faranno ben più che saltare un bus.


Adesivo appiccicato su un semaforo:


Notizia ripresa oggi da un quotidiano:
Roma, 13 lug. (Adnkronos) - Benedetto XVI condanna Harry Potter definendo la saga del giovane mago ''una sottile seduzione che corrompe i giovani cristiani''. Il commento di Joseph Ratzinger sui romanzi di J. K. Rowling sono contenuti in due lettere inviate a Gabriele Kuby, un autore cattolico tedesco che aveva inviato al Pontefice una copia del suo libro dal titolo 'Harry Potter: buono o cattivo'.


Commento unico per tutte e tre le chicche:
MA HANNO CHIUSO I MANICOMI E FATTO USCIRE TUTTI I PAZZI?

mercoledì 13 luglio 2005

America (Europe) is not a fortress...

A Londra hanno agito quattro kamikaze. Svolta nelle indagini «Erano tutti cittadini britannici».
13 Giugno 2005 www.corriere.it

"America is not a fortress; no, we never want to be a fortress. We're a free country; we're an open society. And we must always protect the rights of our law - of law abiding citizens from around the world who come here to conduct business or to study or to spend time with their family."
(14 May 2002, President Bush Signs Border Security and Visa Entry Reform Act)


Spero che Bush non si sia sbagliato. Alle volte, purtroppo, bisogna arroccarsi sulle proprie posizioni per salvare il salvabile.

Chicca del giorno:
Una tizia sale sul bus. Impossibile non notarla. Maglietta viola a fiori, gonna viola con decori e... Birkenstock chiuse sul davanti, bianche con fiorellini ed erbetta disegnate sopra!!
Teribbbbbbbbile.

**AGGIORNAMENTO**
Sto diventando paranoico. Stasera sono salito sul primo bus che è arrivato. Ho visto due arabi e dopo due fermate sono sceso a prendere il bus successivo (che fra parentesi era il mio e aveva pure l'aria condizionata in funzione).

A proposito di aria condizionata, sull'autobus di cui sopra l'ATM aveva messo un cartello in cui diceva più o meno "Su questo Bus è in funzione l'aria condizionata, si pregano i signori passeggeri rincoglioniti di non aprire i finestrini.
ERA ORA.

martedì 12 luglio 2005

Chiuso per (mancanza di) aggiornamento

Oggi in ufficio è stato un delirio e quindi vi lascio solo la chicca.
Vado a pagare un bollettino postale, passo davanti a due piccoli cinema nel centro di Milano. Leggo sul primo "Chiuso per ferie fino al 28 agosto". Proseguo. Leggo sul secondo "Riapre il 1° settembre".
Premessa:
-il cinema (come struttura) è in crisi perchè ormai lettori DVD, impianti HT e proiettori costano poco e sono alla portata di tutti
-la gente è sempre più esigente e non si accontenta più del cinema con sedie da quattro soldi con audio Dolby Surround (al prezzo di 8-9 euro naturalmente...)
-appena fuori Milano ci sono strutture (Warner Village, Bicocca Center, ecc.) belle, confortevoli, con poltrone Big Size, audio certificato THX, e mega schermo
e tenendo conto che:
uno va in un piccolo cinema in centro, anche se scadente, perchè:
-non deve prendere la macchina
-perchè in estate il cinema è una delle poche attrazioni in cui ti puoi rilassare stando comodo e al fresco
Conclusione:
che cavolo chiudi per DUE MESI?! Vuoi proprio fallire allora!!!

Quello che invece dovrebbero fare questi cinema è tenere i prezzi più bassi, fare promozioni e omaggi e coccolare i clienti. Com'è che invece fanno tutto l'opposto?
OGNUNO E' ARTEFICE DEL PROPRIO DESTINO.

domenica 10 luglio 2005

Animaletti & Co. con visioni apocalittiche

Oggi come quasi tutte le domeniche mi sono dato alla cucina. Ho fatto una torta al cioccolato e Whiskey. Poi, per la colazione di domani, ho fatto degli animaletti di pane al latte (pesce, lumaca, maggiolino e una tartaruga venuta così così perchè fatta con gli avanzi di pasta). Vi posto le foto del tutto.

maggiolinolumaca
pesce

Intanto che aspettavo che gli animaletti facessero l'ultima lievitazione, ho girellato sul web e ho trovato un artista che fa dei bei disegni. Beh, belli sì, ma credo che il tipo abbia qualche angoscia di troppo nel suo animo dato che moltissimi disegni sono cupi e praticamente sono degli snapshots di una futura apocalisse! Fate un salto qui e guardate le sue opere.

Olive con mammelle

Comincio dalla chicca del giorno.
Stamattina accendo la TV e vedo la pubblicità del nuovo bagnoschiuma Palmolive alle OLIVE. Dice la voce suadente: "nuovo Palmolive con latte d'olive". Eeeeeeeeeeeeeh?! Latte d'olive? Vado sul sito web e rincarano la dose "Palmolive Doccia Crema contiene crema e latte d'oliva". OK, fatemi sapere quando sarà disponibile lo yoghurt di latte d'oliva!
ORA ABBIAMO PURE LE OLIVE CON LE MAMMELLE...

La graziosa fanciulla sotto è invece presa dalla pubblicità delle schede madri Albatron (http://www.albatron.com.tw/). Notevole. Peccato sia solo un disegno.


***AGGIORNAMENTO***
A proposito di ragazze, qualche giorno fa mi sono iscritto a un sito per incontri, uno dei pochi che ancora funzionano gratuitamente. La mia impressione generale è che ci sia gente molto diversa. Divertiamoci a suddividerle in qualche categoria...
-Troiette: si notano subito dalla foto presa in modo che le tette risaltino al massimo. Le vedi lì che si contorcono davanti all'obbiettivo per farsi prendere in una posa in cui i loro articoli siano il più visibile possibile, i più grossi possibili. La categoria "Troiette" annovera membri provenienti da tutte le altre categorie elencate sotto. Scusate ma proprio non riesco a concepire gente che si vuole vedere solo per fare sesso. E se anche non è per sesso, dovresti presentarti come persone non come "signora tette". Tristezza.
-Passaporto Cercasi: A questa categoria appartengono tutte le ragazze dell'est. Ci sono diverse russe e qualcuna anche dagli altri paesi dell'est. C'è anche una romena molto sportiva e molto carina ^_^. Ci sentiamo quando farete parte della UE.
-Cozze: Ebbene sì, ci sono anche ragazze brutte con tanto di foto. Poichè nessuno può scegliersi prima della nascita, non credo ci sia altro da dire. Giudizio sospeso.
-Strafighe: non capisco come mai ci siano ragazze strafighe su siti di questo tipo. Non dovrebbero avere un codazzo lungo solo andando a prendere l'autobus al mattino? Mmmmmh, gatto ci cova... anzi, SESSO ci cova. Sconcertante.
-Normali: per normali intendo proprio ragazze normali, quelle che potresti incontrare tutti i giorni sul bus o in un bar per un happy hours. Possono piacere, possono non piacere: magari non hanno un fisico mozzafiato ma hanno un bel sorriso o sono state capaci di fare una bella presentazione. Direi che chi sta cercando di ampliare la propria cerchia di amicizie in modo serio deve rivolgersi a queste. Nel mezzo sta il giusto.
Ovviamente vi terrò aggiornati sulle novità anche se non sono molto ottimista su questo modo di conoscere gente nuova.

***AGGIORNAMENTO 2***
Ho imparato che esiste anche un'altra categoria...
Quelle che se la tirano: sono quelle che sono convinte di essere superiori a tutto e tutti. In realtà il sentirsi superiori per "grazia divina" è sintomo di ignoranza e superficialità. Vorrei sottolineare che non sto scrivendovi la solita lamentela causata dal "non me la dà". Ho scritto simpaticamente a una che aveva messo la foto col suo cane dato che ce l'ho anche io, e questa non solo non mi ha risposto (l'educazione non te l'hanno insegnata?) ma mi ha persino messo nella lista degli "ignorati". La vendetta è un piatto che va gustato freddo.

sabato 9 luglio 2005

Trasferirsi negli U.S.A? Una lotteria!

Stasera sono in vena di post. Girando per il sito del Corriere della sera ho visto la pubblicità della Green Card Lottery. In realtà la pubblicità è di un sito che si occupa (ovviamente a pagamento) di tutte le procedure per iscriversi alla lotteria. Ma partiamo dall'inizio. Anche se qui in Italia le persone che apprezzano gli Stati Uniti sono purtroppo poche (e dico questo perchè ogni popolo, ogni nazione ha i propri pregi e difetti) qualcuno potrebbe avere il desiderio di andare a lavorare negli Stati Uniti. Escludendo l'immigrazione clandestina, le vie sono diverse. Se state lavorando per una multinazionale americana, potete cercare di farvi trasferire nella casa madre. Ma se invece lavorate per un'azienda italiana o siete disoccupati? La Green Card Lottery fa per voi!! Vi sembrerà strano ma quegli originaloni degli americani ogni anno indicono una lotteria per regalare dei permessi di soggiorno (la Green Card appunto) TRAMITE ESTRAZIONE! I posti disponibili sono 50.000 e una volta estratti si può andare a studiare o lavorare negli Stati Uniti in modo perfettamente legale. Come detto all'inizio, state attenti a non farvi ingannare perchè l'iscrizione è GRATUITA anche se un pò laboriosa. Maggiori informazioni le potete trovare qui (How Do I Participate in the Diversity Visa Lottery Program?) e qui (DV Lottery Instructions). Per il 2006 le iscrizioni sono già chiuse (sono terminate il 7 gennaio 2005) ma controllate spesso il sito perchè immagino che fra un pò si apriranno quelle per il 2007. Gli Stati Uniti non sono così brutti come li dipinge Bertinotti quindi fateci un pensierino! ;-)

Aggiornamento Nike

Che schifo di sabato che ho passato. Ho cincischiato e fatto poco nulla. D'altra parte c'è troppo casino in casa e oggi i miei continuavano a cambiare idea parto/non parto, vado/non vado in montagna. Poi è arrivato il ragazzo di mia sorella: significa che lei si chiude con lui in stanza e smette di esistere (bene) ma comunque è fra i piedi e non posso fare i cavoli miei tipo invitare qualcuno / cucinare / mangiare quando voglio perchè spuntano sempre fuori quando meno te lo aspetti e allora "devono fare loro". Inoltre con questa cavolo di allergia mi cola sempre il naso e dormo male. Stamattina mi sono svegliato alle 7.45 e quando non dormo le mie 8 ore e mezza giro in casa un pò insonnolito solo aspettando con pazienza che mia mamma si decida che è ora di pranzare. Mai come in questi momenti sogno di trovare lavoro fuori e andare a vivere in una mia casetta in campagna con il giardino. Passiamo alla semi-chicca di oggi ;-)

Mia mamma mi ha rotto le scatole perchè stamattina ho finito i chips di mais e mia sorella, pooooooverinaaaaaaaa, non ne ha più per domani. Quindi mi fa "vai a comprarli con il latte e le uova". A parte che non ho capito perchè devo andare io a prendere le cose mentre mia sorella se ne sbatte sempre e non fa un tubo, ma siccome almeno uscivo un attimo, ho preso e me ne sono andato al piccolo (odioso, un giorno vi spiegherò perchè) supermercato che c'è dietro casa mia. Prendo uova, latte e tiro gli accidenti per i chips di mais che non si trovano (perchè so già che mia mamma mi romperà le scatole) e mi avvio alla cassa. Davanti a me c'è un ragazzo con un cestello della spesa. Contenuto:
-8 bottiglie di birra Moretti
-4 pacchi di tortellini al prosciutto Rana
-1 brick di panna da cucina UHT
-4 pacchi di Wuberoni Wuber
-1 punta di Parmigiano Reggiano
Devo dire che ho guardato il cestello, poi ho guardato lui, poi di nuovo il cestello. La domanda la faccio a voi: quale sarà stato il menù del party?! Aggiungete anche che, visto il contenuto del cestello, il dolce sarà stato a cura degli invitati! ^_^
TRISTEZZE ALIMENTARI PARTE 1

L'altro giorno ho ricevuto il consueto aggiornamento dalla Nike. Purtroppo (e dal suo punto di vista non posso che darle ragione viste le vendite) Nike sta continuando a sfornare scarpe che riprendono i primi modelli usciti almeno una quindicina di anni fa. Questa volta è uscito il remake di uno dei primissimi modelli, quello in pelle tutto bianco con il baffo azzurro. Una volta il modello esisteva solo in quei colori, oggi ovviamente potete scegliere gli accostamenti che vi piacciono di più sul sito NikeID.Per conquistarvi questo modello vintage, dovrete sborsare 75 euro + spese di spedizione: francamente mi sembra un pò tanto per un modello-vecchiume ma ovviamente ai "nostalgici sempre alla moda" non fregherà nulla. Per fortuna Nike non tralascia i modelli all'avanguardia (non scordiamoci che Nike investe più del 4% dei propri ricavi in ricerca e sviluppo) così ho visto che è disponbile un nuovo modello sia per uomo che per donna. Ovviamente è della serie Shox ossia con le molle dietro. Ve lo posto nella versione tutta nera che ho creato io. Per portarvelo a casa (sempre dal sito NikeID) dovete sborsare circa 125 euro + le spese di spedizione. Francamente non mi sembra un granchè come design (preferivo di gran lunga quello che vi avevo postato qui ) tuttavia siamo in stagione estiva e Nike sta ovviamente tirando fuori cose piuttosto "leggere". Chiariamo, è sempre un modello Nike e quindi "alla moda" ma, insomma, dubito che farà faville. Per finire una chicca (sì, anche qui!) ossia un paio di Nike in tiratura limitata che sono state prodotte negli USA in occasione dell'Indipendence Day di quest'anno. A onor del vero sono orribili a causa del design vintage e delle stelline rosse e blu piazzate solo su alcune parti ma siccome non le vedrete mai dal vero qui in Italia, vale la pena di postarvele.

Lemmings

Chi si ricorda il gioco Lemmings?! Quel giochino d'intelligenza in cui bisognava far uscire tutti gli omini dalla porta, usando gli omini specializzati per costruirsi il percorso giusto?
Ebbene ho scoperto che potete giocarlo gratis e on line all'indirizzo: http://www.funnygames.nl/spelletjes/2399.html .



A chi piacciono i vecchi giochi, consiglio di fare un salto anche qui: http://www.funnygames.nl

Unkymoods mi ha tradito (dominio non più rinnovato e moods spariti...) e da ieri sera ho eliminato l'indicatore del mio stato d'animo (attualmente: malinconico/incazzato) finchè non trovo una soluzione che mi ispira. Stamattina, non so perchè, ho una gran voglia di mandare al diavolo tutti... l'ideale sarebbe avere un GIARDINO o meglio un ORTO a cui dedicarsi quando uno è così nervoso.

***AGGIORNAMENTO***
Ho trovato dei moods da usare, ma Blogger mi fa dei problemi per quelli animati. Per ora stanno su così, poi vedrò di sistemare la faccenda. Altra rottura di **BIP** sono le prime immagini del mio Blog. Vaffan**BIP** a quel servizio di hosting gratuito delle immagini che te le sega dopo meno di due mesi. Per fortuna avevo salvato le immagini e le ho ripostate usando la funzione qui di Blogger. Ora vado a mangiare. Voglio andare a vivere in campagnaaaaaaa... vabbè, questa per ora ve la risparmio
:-P


***AGGIORNAMENTO 2***
Vaffan**BIP** anche a Unkymoods che ha deciso di ritornare on-line proprio ora che con grande perdita di tempo avevo sistemato le cose qui sul blog. Vista l'affidabilità, mi tengo i miei moods!!

venerdì 8 luglio 2005

Noi, abitanti del formicaio...

Quando succedono cose come quella di ieri a Londra, si è più portati a riflettere e a esternare i nostri pensieri sul nostro modo di vivere. Non voglio fare un discorso sul consumismo, sui paesi del 3° mondo, sulle diseguaglianze, eccetera, eccetera. La mia riflessione riguarda un concetto astratto e cioè quello di città. Ultimamente ma forse a essere più corretti dall'11 settembre quando le Twins crollarono miseramente al suolo con tante vite umane dentro, ho cominciato a vedere diversamente le città. Quest'anno sono poi stato due volte a New York e questo non ha fatto che confermare la mia idea. Forse, ora che ci penso, la mia idea di città ha radici ancora più profonde e lontane dell'11 settembre e risale a quando, liceale, saccheggiavo avidamente la libreria di mio papà alla ricerca dei migliori URANIA degli anni 70. Allora andava di moda la fantascienza apocalittica per cui ho approfondito l'argomento in modo notevole. Il problema fondamentale che salta fuori oggi ma era valido anche negli anni 70 quando c'era l'incubo dell'apocalisse nucleare è che LE NOSTRE CITTA' SONO DEI GRANDI IMMENSI FORMICAI. Quando passate per le vie di una città, date un'occhiata alle finestre delle case: non vi sembrano gigantesche celle di incubazione? Quando prendete un mezzo pubblico, quando andate a comprare il latte, quando spedite una lettera, non avete mai realizzato che tutte queste operazioni sono possibili solo grazie all'estrema specializzazione delle uomo-formichine addette a questi servizi? Immaginatevi il servizio postale in una città grande come Roma, Milano o New York. Quanti postini e addetti alle poste sono necessari per far recapitare correttamente tutte le lettere e i pacchi? E quanti camioncini per distribuire il latte fresco sono necessari per rifornire tutte le latterie? Poi i camioncini del latte non trasportano medicine o surgelati o altri beni di consumo, quindi immaginatevi tutti i camioncini che devono percorrere le strade della città per portare la merce a tutti i negozi. Credo sia ora chiaro cosa intendo quando dico che le città sono degli enormi formicai dove corrono (più o meno impazzite) tutte le formichine specializzate nei singoli lavori. E se qualcosa va storto? (immaginatevi uno sciopero dei mezzi pubblici...) Beh, se qualcosa va storto, la città sbanda. Se tante cose vanno storte, la città diventa ingovernabile. Se la città diventa ingovernabile, la legge che impera è quella del più forte. Questo è in ultima analisi quello che potrebbe succedere e che potete trovare nei romanzi di fantascienza apocalittica degli anni 70. Per cui vi dico (miiiii, mi sembra di essere un angelo dell'apocalisse in questo momento!!!), se vivete in città, siate coscienti di come l'equilibrio di questo oggetto sia fragile e di quello che potrebbe succedere. Prendete tutte le precauzioni possibile per minimizzare i rischi e non pensiate sempre che ci sia qualcuno pronto a pararvi il cu**. Se in una grossa città succede qualcosa, la cosa migliore da fare è rimboccarsi le maniche e agire. Mai perdere tempo, mai aspettare gli altri!

I miei consigli:
1) se non siete convinti della gravità del problema o addirittura state ridendo per quello che ho appena scritto, leggetevi qualche romanzo di fantascienza apocalittica (stasera posto qualche titolo).
2) se siete preoccupati perchè non avete idea di quello che dovete fare, andate qui: http://www.ready.gov e scaricatevi questa brochure:
http://www.ready.gov/Ready_Brochure_Screen_EN_20040129.pdf (634 Kb)
(pagina di riferimento: http://www.ready.gov/pdf_brochure.html)
3) se prendete la cosa molto sul serio, vi consiglio invece questa grande brochure (in pratica un libro dato che sono più di 200 pagine) che vi spiega cosa fare esattamente nelle più svariate emergenze:
http://www.fema.gov/pdf/areyouready/areyouready_full.pdf (21 Mb.)
(pagina di riferimento: http://www.fema.gov/areyouready )
Tutto gratis, offerto dal governo americano (grazie! :-) ) quindi downloadate con tranquillità. ^_^

Questo disegno e le formiche sono un'idea di Fabio Vettori ( www.fabiovettori.com )

giovedì 7 luglio 2005

Basta donne sul piedistallo!

Una delle cose che più mi fanno irritare è quando una ragazza pensa di avere il diritto di essere servita da un uomo. Fatemi capire, quando vi fa comodo sbandierate la parità, quando si tratta di cambiare la ruota bucata o di farvi offrire la cena siete una ragazza da corteggiare? Fatemi capire ancora di più... non ci arrivate che anche a noi ragazzi piacerebbe essere coccolati e corteggiati?! Io non pretendo l'esclusiva, ma facciamo a metà: un pò io e un pò tu. Crediamoci davvero nella parità dei sessi e mettiamola in pratica sempre, non solo quando ci fa comodo...
Hoplà qui http://manuworld.altervista.org/blog/index.php?p=420#comments scrive:
uhm… si però sai che tristezza andare al ristorante con una donna e pagare coi buoni pasto?!non c’è nulla di male, intendiamoci, ma è triste!

Cara Hoplà, vorrei che tu riflettessi bene su quello che hai scritto. Forse tu guardi le cose pensando ancora alle favole e al principe azzurro. Non ti scordare allora che ai tempi dei principi (più o meno azzurri) la donna era relegata a fare i mestieri da donna, in casa, con le ancelle. Il tempo corre, le cose cambiano. La donna oggi è libera ma il potere di acquisto è sceso, soprattutto nelle grandi città. RINGRAZIA che il tuo ragazzo abbia i soldi (ops, i buoni pasto) per offrirti la cena dato che la cosa non è per nulla scontata. C'è gente che per arrivare a fine mese deve fare la spesa coi buoni pasto, alla sera deve cucinarsi le cose da portare il giorno dopo nel lunch-box E NON HA I SOLDI PER USCIRE A CENA. Non è triste pagare coi buoni pasto, è una cosa normale se uno si suda lo stipendio lavorando tutto il giorno. Perchè sputare nel piatto di una persona che ti ha fatto un gesto gentile? Non offenderti, ma se la mia ragazza mi facesse un discorso come il tuo, le risponderei "hai ragione, non è bello, non sono abbastanza ricco per te, addio".

**AGGIORNAMENTO**

ATTACCO A LONDRA
90 MORTI
Esplosioni su bus e metropolitane

Ci risiamo. E prima o poi accadrà anche a noi qui in Italia, a Milano o a Roma. E c'è gente che si è scandalizzata per questo:

Terrorismo: rapimento imam, ricercati 13 agenti CiaAccusati da magistrati Milano per sequestro Abu Omar

(ANSAweb) - MILANO, 24 GIU - Tredici agenti della Cia sono ricercati, su ordine della magistratura italiana, con l' accusa di sequestro di persona aggravato in relazione al rapimento dell' ex imam della moschea di viale Jenner a Milano, Nsr Osama Mustafa Hassan, noto come Abu Omar, rapito per strada nel capoluogo il 17 febbraio del 2003. Fra i tredici agenti del servizio segreto americano accusati dalla magistratura di Milano vi sono - come riportano oggi i quotidiani 'Il Corriere della Sera' e 'Il Giorno' - anche tre donne. Secondo una ricostruzione della vicenda da tempo fatta dagli inquirenti, gli uomini del commando della Cia, dopo aver prelevato l'imam a Milano, l'avrebbero brevemente trasferito nella base di Aviano, per poi portarlo in Egitto dove sarebbe stato sottoposto a duri interrogatori con torture. L' ex imam dovrebbe tuttora trovarsi in un carcere egiziano. Ad emettere gli ordini di custodia cautelare e' stato il gip di Milano Chiara Nobili, su richiesta dei pm antiterrorismo. Abu Omar a Milano e' indagato con l' accusa di terrorismo internazionale (270 bis c.p.).(ANSAweb).


Vogliamo aprire gli occhi e smettere di pensare che gli attentati arrivano solo a quei cattivoni degli americani? Vogliamo combattere il terrorismo con metodi standard? OK, abbiamo già perso...

martedì 5 luglio 2005

Incubi alimentari italiani e d'oltreoceano...

In questi giorni sono sommerso di lavoro ma incuriosito dalla faccenda patatine al cioccolato, ho voluto fare una breve ricerca sul web. Alex ha ipotizzato l'esistenza delle patatine al cioccolato negli Stati Uniti e Claudia si è addirittura offerta volontaria per provarle (ho inteso bene?!). Ebbene, udite udite, le patatine al cioccolato esistono davvero ! Ho infatti trovato il seguente articolo di trash.it (non più disponibile on-line ma ripescato dalla cache di google) che riporta a sua volta una notizia della CNN:


Ecco le patatine al cioccolato

Patatine fritte al cioccolato. L’insolita “ricercatezza gastronomica”, pensata espressamente per gli inconsapevoli e indifesi stomaci dei bambini, è l’ultima proposta della Heinz, la società di Pittsburgh regina del ketchup, dei prodotti a base di patate surgelate e del junk food. A partire dal prossimo maggio, il colosso gastronomico americano inizierà a far circolare una nuova linea di prodotti: le funky fries, patatine funky, che verranno distribuite in cinque fogge e aromi. Panna acida ed erba cipollina, cannella e zucchero, “crunchy rings” (rotelle croccanti), patatine blu e infine, le più attese: patatine al cioccolato. La Heinz ha iniziato una campagna basata su una serie di proposte alimentari improbabili circa un anno fa. Ora, dopo il ketchup verde e viola, che ha tristemente avuto un enorme successo fra i ragazzini, arrivano le patatine al cioccolato, che rischiano di ripetere il “miracolo”. “Se hai chiaro il mercato a cui ti vuoi rivolgere, e riesci a creare un prodotto divertente e interessante, le possibilità di avere successo sono piuttosto buone”, ha detto Leonard Teitelbaum, analista di mercato della società Merrill Lynch. Le buone abitudini alimentari si imparano fin da piccoli…
11/02/2002 - CNN Italia


Sul sito del produttore non ho trovato traccia di tali patatine (se volete dare un'occhiata alla gamma completa delle patatine fritte offerte, più di 40, andate qui: http://www.heinz.com/jsp/oreida_f.jsp ) per il semplice fatto che sono state un flop clamoroso come dice la CCN qui in questo articolo: http://money.cnn.com/2003/06/17/news/companies/failed_food e dopo un anno di vita sono state ritirate dal mercato.

In ogni caso non perdetevi d'animo. Sempre da Google ho appreso con gioia che una certa Elena è riuscita a realizzare questo incubo alimentare con le proprie mani e ingredienti nostrani...

Non sono una vera amante del trash, però qualche cosina di schifoso ogni tanto... L'abbinamento più trash che ho mai fatto è stato questo: patatine fritte (da sacchetto) tocciate nel barattolo della nutella! La cosa peggiore è che mi è pure piaciuto da matti!!!

(http://www.prezzemoloefinocchio.it/modules/wfsection/article.php?articleid=765)

Buon appetito a tutti... se ancora riuscite ad avere fame.

domenica 3 luglio 2005

Girovagando x il web

Girovagando per il web ho trovato due simpatici sitarelli. Questo: http://www.letterjames.de dove potete creare delle immagini con le scritte personalizzate da regalarvi o regalare agli amici e questo http://quizfarm.com dove ho fatto uno stupidissimo test politico (con domande del tipo "sei d'accordo con quello che diceva Benito Mussolini?") che vi riporto qui sotto:

Il risultato era scontato e in linea di massima concorda con quanto ho scritto nella mia presentazione qui a lato. Mi preoccupa un attimo il 50% di fascistaggine :-P e mi mette qualche dubbio il 0% di comunistaggine (sono sempre il primo che tira in ballo la comunistissima frase "La religione è l'oppio dei popoli"). Vabbè, inutile che mi dilunghi nei commenti di questi test da rivista da spiaggia... Più tardi vi posto le foto degli acquisti di ieri.
**AGGIORNAMENTO**
Prima di mangiare uno scodellone di frutta con latte, yoghurt e muesli, vi posto le foto dei miei acquisti di ieri. Oggi sono riuscito a mettere a posto la camera e fare una teglia di biscotti allo yoghurt con cioccolato e nocciole in pezzi. Poi vi dico come sono venuti ^_^
Questa è la polo, fronte e retro. E' molto curata sia come disegni (le scritte sul retro sono in rilievo e il colletto dove ci sono i bottoni con l'interno rosso a fare contrasto col blu).

Ecco i pantaloni. I lunghi sono leggeri e oltre a verde militare li ho presi anche in nero. Sono perfetti per quando fa caldo ma non si può andare "svaccati" coi bermuda. Li ho provati con il mio paio di Nike nere e sono perfetti, non devono neanche essere accorciati!!! I bermuda sono quelli con le doppie tasche una senza e l'altra con lo zip.