martedì 28 giugno 2005

Ragazzi mammoni? Ma vaffanc*** !!!

Stasera ho voglia di mandare a fanc*** qualcuno. Chi si offre?! :-D
Qui in casa stasera davano tutti i numeri. Meglio che vada a dormire. E' ora che mi cerchi una casetta per conto mio ma il problema non sta lì. E' inutile che i giornali sparino le classiche stronzate tipo "i ragazzi di oggi sono mammoni": qui il problema è un altro. Con cosa ci si paga la casa? A Milano un monolocale decente in una zona dove puoi uscire la sera senza rimanere in mutande costicchia parecchio. Gli stipendi sono rimasti praticamente invariati quando negli ultimi anni tutto è aumentato. Quando si va a vivere da soli c'è da pagare diversa roba e ci sono persone che guadagnano 1000/1200 euro al mese... lo sapete che con quelli ci pago solo l'affitto di un monolocale bucoso? E il mangiare? E i vestiti? E se sto male? E se devo andare dal dentista? E se mi si rompe la macchina/la lavapiatti/il PC/il forno/la lavatrice eccetera eccetera? E non mi venite a dire che non sono cose fondamentali: sono cose che IN UN PAESE CIVILE e per un LAUREATO dovrebbero essere NORMALI (l'idraulico che invece ha due o tre case è un'altra faccenda ma lì è perchè eravamo, siamo e saremo sempre uno stato vergognosamente comunista sebbene l'URSS non esista più!Non so se lo sapete ma lì nella gloriosa Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche gli operai guadagnavano più dei laureati e da noi succede lo stesso per quasi tutti i laureati). Non sto parlando di VACANZE LUSSUOSE, CAVIALE, VESTITI FIRMATI, no, sto parlando delle cose che servono in una casa per mantenere un certo decoro. Se dovessi andare a vivere per conto mio qui a Milano riuscirei sì a campare fino a fine mese ma dubito che riuscirei a mettere via qualcosa per il mio futuro o per le emergenze. Quindi fanc*** al giornalista di turno che non va al di là del proprio naso quando commenta un certo fenomeno sociale. IO SO BADARE A ME STESSO, SO CUCINARE, PULIRE, CUCIRE, STIRARE, FARE QUALCHE PICCOLO LAVORETTO DI MURATURA, IDRAULICA E SULL'IMPIANTO ELETTRICO. MI MONTO IL PC DA SOLO, SO CAMBIARE LE RUOTE E LE CANDELE ALLA MIA MACCHINA MA, UDITE, UDITE, ALL'ETA' DI 33 ANNI VIVO ANCORA COI MIEI!!! Perchè? Non perchè non sono capace di badare a me stesso o perchè non ne abbia voglia ma perchè sono in attesa della prima occasione (lavorativa) che mi capiti per andarmene via da Milano, comprare casa e starmene per conto mia senza vivere come un morto di fame. Sto facendo dei sacrifici, mettendo via i soldi, NON STO SPENDENDO E SPANDENDO SOLDI A DESTRA E A MANCA, è chiaro o no? Quindi prima di giudicare me e le altre migliaia di ragazzi che sono ancora in casa dai genitori e nelle mie stesse condizioni, RIFLETTETE. Grazie. Ah e già che ci siete, se mi avevate dato del mammone, andate anche a fanc***! Così almeno qualcuno ce l'ho mandato. ^_^

11 commenti:

  1. monolocale?!? gris ti faccio notare che fuori dall'italia i ragazzi pur di andarsene fuori dai maroni dividono case fatiscenti con altri coetani. io stessa divido la mia casa con altre tre persone e non potrei mai permettermi un monolocale. e poi potresti anche accontentarti di una casa in provincia, svegliarti un'ora prima la mattina e farti tre ore sui mezzi pubblici tutti i giorni. la verità è che il giovane italiano medio preferisce rinunciare all'indipandenza per quattro comodità del cazzo.
    ok.
    ora puoi mandarmi a fanculo...

    RispondiElimina
  2. Fra 6 anni (alla mia età) vedremo se la pensi allo stesso modo. ^_^
    Comunque sottolineo che una volta la faccenda era diversa e potevi andartene di casa quando volevi perchè le case non costavano un patrimonio ne gli affitti erano così da strozzini (ed è ancora così nelle piccole città). Poi fammi capire, io dovrei prendere la casa in campagna e alzarmi alle 5, prendere il treno alle 6, arrivare alle 9, uscire alle 18 (e mica sempre è possibile), prendere il treno alle 18.30, arrivare a casa alle 21.30? Facciamo che mi chiudo in un convento così ho più vita sociale!
    :-D
    Cara Video, non si tratta di quattro comodità, si tratta di fare una vita decorosa come DOVREBBE poter fare una persona che ha una laurea e mezza e più di 5 anni di esperienza lavorativa. E invece questo a Milano se lo possono permettere solo gli idraulici, gli imbianchini, gli elettricisti e qualche laureato naturalmente :-P
    Io in ultima analisi non mi sto lamentando del perchè non trovo lavoro fuori ma del perchè guadagno così poco rispetto a quello che ho dato.
    Per questa volta comunque niente 'fanculo perchè sei una delle mie affezionate lettrici ^_^
    See you soon!

    RispondiElimina
  3. Preparati a mandarmi a fanculo! Sono completemente in d'accordo con videogirl. Si puo, volendo, condividere una casa, l'ho fatto io per tanti anni. E vale la pena - puoi incontrare delle persone interessante, portare ragazze a casa, in fatti puoi fare qualsiasi cosa piu o meno - ed e divertente. L'idea di stare a casa fino a quando ho 33 anni mi fa venire i brividi - ma sono inglese e i miei mi hanno incoraggiato ad andarmene da casa da quando avevo 18 anni - per noi e normale (forse e un po eccesivo) - e non ho potuto avere delle belle vacanze, una macchina decente, vestiti costosi ecc. ecc. - ma mi sono divertito moltissimo.
    E vero, Milano e una citta costosa, ma in due o tre i affitti sono piu abordabile. Volendo si può lasciare il nido. Addesso si puo anche avere un mutuo per 100% del costo di una casa, ma e vero che e necessario andare un po fuori Milano a trovare un posto ad un prezzo ragionevole.
    Io e anche i miei amici di origine inglese e irlandese siamo rimasti scocciati per quanto sia facile la vita degli ragazzi italiani. Ma i genitori Italiani sono diversi da quelli inglesi, ed e anché vero che neanche loro vogliano che i bambini se ne vanno.
    Ma, sono d'accordo con te sul fatto che i stipendi italiani sono un scherzo - parzialemente questo e dovoto al fatto che i datatori di lavoro Italiani sanno ben bene che tantissimi giovanni possono contare sui propri genitori per aiuto e anche alloggio. Così mentre questa situazione rimane lostesso, i stipendi rimaneremo bassi, ed i giovanni Italiano a casa.
    Non voglio dire che il nostro sistema e meglio del vostro, ma forse ci vuole una specie di via di mezzo.
    Avendo detto il sovra scritto mi puoi mandarmi al posto dove non splende il sole.
    English humour, sorry.

    RispondiElimina
  4. Ti capisco...ma io ho appena comprato casa fuori Milano...mutuo al 100%...lo pagherò per sempre:)
    Guarda che io abito già fuori Milano ma i mezzi sono comodi e ci sono molti aspetti positivi nel lasciare la grande città.

    RispondiElimina
  5. Tocchi un argomento che mi è molto caro.
    Cerco una casetta tutta mia da mesi ormai.
    In affitto, perchè comprarla è un'utopia, non avendo i genitori che schiocco le dita e mi comprano l'appartamento dei miei sogni.
    L'avevo trovata, in affitto, poco fuori Milano.
    Una metratura rispettabile, due locali, un prezzo abbordabile anche se superava la metà dello stipendio che prendo.
    Me la sono lasciata sfuggire, purtroppo.
    Ora son ancora alla ricerca, ma i prezzi sono improponibili.
    Mi dicono di andare con qualcuno, ma io non ho nessuna intenzione di convivere con un fidanzato o amica che sia ( soprattutto visto il motivo dell'aver lasciato un'occasione come quella che trovai, ora non ne voglio proprio più sapere di avere qualcuno in casa o di andare con lui a vivere ).
    Voglio la mia mia mia mia! Tutta e solo mia :p

    Un bacino!

    RispondiElimina
  6. Vedo di rispondere a ciascuno di voi ^_^
    X Alex: lo so, in Inghilterra (e non solo!) funziona diversamente. L'Italia è sempre stata un paese particolare, nel bene e nel male (nel male in questo caso). Attualmente sto cercando un lavoro fuori Milano per andarmene di casa. I soldi per una casa fuori li ho ma solo perchè sono stato coi miei fino adesso e li ho messi da parte. Andando fuori casa, in condivisione o meno, sicuramente non avrei potuto avere questa possibilità. Neanche io mi sono concesso vestiti o super-vacanze e ho invece messo via i soldi.
    Per poco due Natali fa non ho trovato lavoro in Svizzera. Mi sarei trasferito con armi+bagagli+cane nel giro di una settimana. Purtroppo poi tutto è andato a monte all'ultimo momento. E lì, dico lì in Svizzera dove gli stipendi sono decenti (e molto più alti di qui), una casetta con giardino me l'affittavano per 1000 euro al mese!!!
    X Marlboro Light: lo so benissimo che ci sono un sacco di vantaggi a stare fuori città! Il problema è che anche il lavoro deve essere fuori città se no ti rovini la vita a stare sui mezzi pubblici! ^_^
    X Biscia: ah Biscia, Biscia, non mi dire nulla dello "schiocca dita" perchè conosco qualcuno che appartiene a questa categoria! Il risultato è che la persona cresce viziata, pretenziosa e non è capace di fare un *BIP* dato che trova sempre tutto pronto. :-(
    Hai detto una cosa che credo gli altri non abbiano colto e cioè che la casa non è un semplice posto dove riporre le proprie cose ma il proprio REGNO. Anzi, ora vi dico come vorrei la mia casa!!! ^_^

    RispondiElimina
  7. Anche io ho comprato casa un annetto fa fuori Milano. Io sono nato e cresciuto in Brianza e sono voluto rimanere li quindi problemi di andarmene da milano non n ho. Certo visti i prezzi della nostra "capitale" c'é da spararsi un colpo in testa. Ho fatto un mutuo che non mi pesa molto ma la mia vita é migliorata di molto. E' vero, lo ammetto sono 15 anni che lavoro e quindi qualche soldo l'avevo da parte e adesso guadagno benino, ma rimango dell'idea che oggi come oggi i giovani italiani facciano comunque fatica.
    Io lavoro in centro milano e non é poi così scomodo. Da casa ad ufficio ci metto 40 minuti, poi non é così tanto. Però vuoi mettere con la qualità della vita e costi che ti offre la provincia? Decisamente meglio credimi. Una casa fuoir milano costa meno, la vita costa un pochino meno, e tu vivi meglio ;) fidati

    RispondiElimina
  8. Forse non mi sono spiegato bene... io VOGLIO andare via da Milano ma NON VOGLIO metterci più di 45 minuti di tragitto per andare al lavoro. E tu Manu sei fortunatissimo a mettercene solo 40...

    RispondiElimina
  9. ok avevo capito male io.
    Si in effetti sono fortunato. Ho trovato casa a 5 minuti dalla stazione del treno che mi porta direttamente in Garibaldi. Meglio così ;)

    RispondiElimina
  10. Io ho una cosa da dirti caro Grissino vai a fan...o te che sei un bamboccio che non sapresti vivere da solo.
    Poi ci sono i mammoni che non sanno vivere da soli/e . Hanno bisogno di una compagna/o perchè sono persone depresse questo è il punto.
    Perchè non mettiamo come categoria di mammoni chi vuole fidanzasi oppure sposarsi?
    La vera persona single è matura perchè lavora, vive da solo, paga le bollette non perde tempo con cose insignigficanti come innamorarsi oppure avere avventure sessuali.
    Non sono omosessuale ma la solitudine e non fare sesso di da forza per combattere le avversità del futuro.
    Saluto a tutti i debboli che non sanno stare single .
    Saluto i mammoni che si sposano perchè hanno bisogno di un'altra mamma questa è la verità.

    RispondiElimina
  11. Veramente é un anno e piú che vivo da solo... in un'altra cittá, in un altro stato. Prima di insultare e fare commenti stupidi, vedi di leggere con piú attenzione... é un post di piú di 3 anni fa!!!
    :-D
    Quando si dice che vedi la pagliuzza nell'occhio degli altri e non ti accorgi della trava che hai nel tuo...

    RispondiElimina

A Grissino piace molto sapere come la pensi: dai, dai, lasciami un commento!! :-P